fortnite computer Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
TECH NEWS

Fortnite, arrivano i ladri: hacker rubano e rivendono account

Gli account Fortnite con skin e costumi rari sono diventati l'obiettivo degli hacker che li rivendono nel dark web a diverse centinaia di euro: come difendersi

23 Dicembre 2018 - Fortnite è uno dei giochi di maggior successo del 2018: lanciato quasi in sordina da Epic Games, in pochi mesi è diventato il videogame dell’anno. Ogni mese la software house fattura centinaia di milioni di dollari grazie agli acquisti in-app dei giocatori: skin, armi, costumi, indispensabili per personalizzare il proprio personaggio. Come potrete immaginare, per poter acquistare queste personalizzazioni, i giocatori spendono decine di euro ogni giorno, facendo aumentare il valore del proprio profilo.

Questo giro di denaro, però, ha fatto crescere anche l’attenzione degli hacker verso Fortnite, tanto che negli ultimi mesi è nato un “mercato parallelo”nel dark web dove vengono venduti i profili rubati ai giocatori. Per gli hacker entrare in possesso di un account Fortnite è veramente molto semplice, soprattutto se l’autenticazione a due fattori non è attiva. I pirati informatici vanno all’attacco dei gamer che indossano skin pregiate o costumi che valgono diverse centinaia di euro. E purtroppo l’ignaro giocatore non può fare nulla per recuperare il proprio profilo. La truffa su Fortnite è stata scoperta dalla BBC che ha intervistato anche uno degli hacker che finora ha guadagnato diverse migliaia di sterline vendono i profili rubati.

Quali account Fortnite vengono rubati

Come mostrato dall’inchiesta portata avanti dalla tv di Stato inglese, l’obiettivo principale degli hacker sono gli account Fortnite con Skin e costumi rari, che possono essere rivenduti sul “mercato nero” a un prezzo che varia tra le poche centinaia di euro fino ad arrivare a qualche migliaio di euro. L’attività di hacking è portata avanti da pirati informatici giovanissimi che nella maggior parte dei casi non hanno nemmeno diciotto anni. Ogni giorno prendono di mira decine di giocatori nella speranza di trovare la classica “gallina dalle uova d’oro” che gli può fruttare anche qualche centinaio di euro nel  “dark web”.

Come difendere il proprio account Fortnite

Come abbiamo scritto all’inizio dell’articolo, gli hacker prendono di mira gli account Fortnite che non hanno attivato l’autenticazione a due fattori. Se non lo avete ancora fatto, siete ancora in tempo per attivare il sistema di sicurezza: cliccate su Impostazioni Account e poi sulla voce “Password e sicurezza“. Premendo sulla scheda “Autenticazione a Due Fattori”, vi si aprirà una nuova finestra e dovrete cliccare su “Attiva l’App Authenticator o Abilita Autenticazione Email”. Una volta completata l’operazione riceverete anche in regalo l’emote Boogiedown da utilizzare nella Battaglia Reale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963