fortnite Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Fortnite down il 4 luglio, cosa sta succedendo

Dal primo pomeriggio del 4 luglio i giocatori italiani di Fortnite non riescono a connettersi ai server del celebre videogame. Ecco cosa sappiamo sinora

4 Luglio 2018 - Sul web è un lamento unico: da diverse ore, infatti, migliaia di gamer italiani appassionati di Fortnite non riescono ad accedere ai server di Epic Game, software hosue che ha ideato e realizzato il fortunatissimo titolo. Dal primo pomeriggio del 4 luglio per migliaia di loro è impossibile giocare con uno dei videogame del momento, capace di generare centinaia di milioni di dollari di profitti.

Le prime lamentele sono arrivate alle 14:30, ma è dalle 16:00 che i portali di settore, come Down Detector, hanno iniziato a registrare una moltitudine di segnalazioni. Nella stragrande maggioranza dei casi, i gamer lamentano l’impossibilità di accedere ai server ed effettuare il login: un problema tutt’altro che secondario, dal momento che è necessario essere connessi ai server Epic per poter sfidare gli altri appassionati provenienti un po’ da tutto il mondo. Insomma, Fortnite non funziona il 4 luglio e nulla fa presagire che il problema possa essere risolto a breve.

Fortnite non funziona il 4 luglio, cosa sappiamo sinora

A leggere i commenti dei tanti utenti postati su Twitter e sui portali di settore, si scopre che pur riguardando tutte le maggiori città italiane (e anche la Spagna), solo i clienti Vodafone non riescono a giocare a Fortnite. Insomma, sembra proprio che la problematica non riguardi i server Epic Game. O, quanto meno, non riguarda solo i server: da questo pomeriggio, molto probabilmente, deve essersi venuta a creare una incompatibilità tra l’infrastruttura tecnica dell’operatore telefonico britannico e i server di Fortnite, impedendo agli utenti di accedere ed effettuare il login.

Al momento, nonostante le pressioni e le lamentele arrivate tanto agli sviluppatori di Fortnite quanto ai centralini Vodafone, sembra che il problema non possa essere risolto. Quanto meno non nel breve periodo. Insomma, se programmavate una lunga nottata su Fortnite, è meglio trovare una valida alternativa.

Contenuti sponsorizzati