google play store Fonte foto: Creative Caliph / Shutterstock.com
APP

Novità su Google Play Store: arriva il comparatore delle app

Confrontare le app simili e capire quale sia la più adatta alle proprie esigenze: Google Play Store lavora alla nuova funzione del comparatore di app

Google Play Store introduce una interessante quanto utile funzionalità: la comparazione tra app, un modo ancora più sicuro per scegliere l’app che fa al caso proprio. Con questa recentissima introduzione, Google affina le armi offrendo ai suoi clienti la possibilità di avere sempre l’applicazione giusta al momento giusto.

Secondo quanto riportato da Android Police, la nuova feature sarebbe presente nella versione 22.4.28 del Play Store. Anche se si è in possesso della release in questione, non è detto però che sia già visibile: infatti, solo alcuni profili sarebbero abilitati alla modalità di visualizzazione comparativa. Attualmente, a sfruttare il confronto delle caratteristiche sono esclusivamente le app dedicate a riproduzione e streaming di contenuti video (i player, come VLC) ma, verosimilmente, potrebbero essere molte altre le categorie a beneficiare di questa funzione. Tra le papabili è facile pensare alle app di messaggistica e le piattaforme di streaming, così come i browser o i player di file audio, ognuna con le sue specifiche peculiarità ordinate in modo tale da essere colte tutte insieme con un solo sguardo.

Google Play Store: dove è possibile trovarlo

La funzionalità di comparatore delle app di Google Play Store, come già accennato, è stata riservata ai media player presenti nel negozio. La sezione appena introdotta consente di valutare le app secondo alcuni specifici criteri, quali facilità d’uso, supporto offline, capacità di streaming, qualità visuale e controlli lato utente, ovvero possibilità di inserire sottotitoli, supporto delle gesture, etc.

Per poterla vedere già in azione, se ovviamente si rientra tra i profili abilitati, basta andare sulla pagina di una di queste specifiche categorie di app sul negozio di Mountain View. Nello specifico, la sezione da tenere d’occhio è quella immediatamente sottostante a quella denominata “App Simili”, immediatamente sopra lo spazio dedicato agli altri prodotti realizzati dallo stesso sviluppatore.

La speranza, però, è che tra i suggerimenti offerti non ci sia qualche app infetta che ha passato i controlli del Play Store.

Google Play Store: perché il comparatore è utile per gli utenti

È evidente come la possibilità di effettuare un confronto prima del download o dell’acquisto sia un valore aggiunto per l’utente che, nel migliore dei casi, può così ridurre notevolmente il tempo dedicato alla ricerca dell’app più adatta. Se estesa alle altre categorie presenti nello store di Google, potrebbe cessare la necessità di spulciare la sezione dedicata alle descrizioni, così come si potrebbero saltare a piè pari le valutazioni degli utenti, non sempre utili per determinare la qualità di un’app.

In particolare, nel caso di applicazioni a pagamento, il tutto si traduce anche in un risparmio in fatto di denaro, evitando così inutili spese per software che finirebbe comunque inevitabilmente rimosso dalla memoria dello smartphone.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963