google chat Fonte foto: Vladimka production / Shutterstock.com
APP

Google pronta una nuova super app per sfidare WhatsApp

Google sta realizzando una nuova applicazione di messaggistica che unifica Google Meet, Google Chat e Room. Ecco come sarà

Google ci riprova e fa l’ennesimo cambiamento alle sue app di chat per tentare di sfidare non solo WhatsApp, ma anche Microsoft Team e Slack. Il gigante di Mountain View ha infatti ridisegnato la versione di Gmail per la G Suite (cioè gli account business a pagamento di Google), unificando tutte le attuali piattaforme di comunicazione: Gmail, Chat, Rooms e Meet.

La novità è attualmente in “early access preview“, quindi non è stata ancora diffusa a tutti gli account G Suite, ma sarà pubblica entro fine anno. A decidere di unificare le app di messaggistica è stato Javier Soltero, imprenditore portoricano ex consulente Microsoft arruolato da Google nel novembre scorso proprio per mettere ordine tra le app di Google e per creare uno “spazio di lavoro integrato” per gli utenti a pagamento. Al momento, infatti, le varie app di messaggistica di Google sono spazi a sé stanti e che non comunicano tra loro. Di conseguenza, giusto per fare un esempio, se si disattivano le notifiche di Meet restano attive quelle di Gmail Chat (e viceversa). Quando l’app unificata sarà diffusa a tutti gli account, inoltre, diventerà automaticamente molto più potente ed utile grazie ad una migliore integrazione con altri servizi di Google.

Nuova app chat di Google: cosa cambia

Al momento le novità non sono enormi: la modifica principale consiste semplicemente nel mettere i diversi strumenti di comunicazione dell’ecosistema Google nella stessa app (sul telefono) o finestra (sul desktop). Ciò dovrebbe ridurre l’esigenza di saltare tra diverse schede del browser e diverse app: gli utenti desktop, ad esempio, saranno in grado di visualizzare una chat in una colonna, un documento in un’altra e una video chat di Google Meet in una finestra separata. Le notifiche, poi, sono finalmente unificate.

Un sistema integrato

La mossa di Google assomiglia molto a quella fatta da Microsoft con Teams: come Microsoft sta sfruttando la sua posizione dominante con Office 365 per convincere i suoi utenti ad usare Teams, integrando perfettamente le due piattaforme, anche Google sta chiaramente sfruttando la popolarità di Gmail per spingere i propri strumenti di collaborazione (cioè Meet e Rooms). Per i clienti di G Suite che già sono avvezzi a usare l’ecosistema di prodotti e servizi di Google, quindi, le nuove integrazioni potrebbero semplificare l’organizzazione del lavoro, specialmente di quello condiviso con altri colleghi. Per tutti gli altri, invece, potrebbe essere semplicemente l’ennesimo cambiamento non desiderato nelle app di messaggistica e collaborazione di Google.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963