Libero
peridot Fonte foto: Niantic Labs
TECH NEWS

I creatori di Pokemon Go sono tornati: come funziona Peridot

Vanno accuditi come i Tamagotchi, ma si interagisce con loro con la realtà aumentata come con i Pokemon: sono l'ultima fatica di Niantic Labs, i Peridot

Che ne direste di prendervi cura di un personaggio digitale dalla nascita fino a proteggerlo dall’estinzione? Niantic Labs, dopo il successo planetario di Pokemon GO, oggi ci riprova con i Peridot, per gli amici Dot. Infatti, lo studio digitale diventato famoso per l’acclamato gioco AR (realtà aumentata) per dispositivi mobili ha rivelato il suo nuovo progetto, che potrebbe fare il bis di successo.

Non sorprende che Peridot ricordi nel design i personaggi Pokemon anche se ora l’attenzione del giocatore viene spostata dal caccia e cattura, al prenditi cura e proteggi i Peridot, che potremmo definire i nuovi Pokemon. Ma la storia dei Dot o Peridot a chi ha superato i 40 anni certamente ricorderà anche i Tamagotchi, che negli anni 90 spopolavano tra i ragazzini dell’epoca. In pratica chi aveva tra le mani il minuscolo gioco portatile Tamagotchi, appunto, aveva anche una creatura digitale di cui prendersi cura. Questa creatura doveva essere allevata dalla nascita alla morte. Andava nutrita, educata, istruita, coccolata e consolata. Insomma un impegno tra un cucciolo da addomesticare o un alter-ego di cui prendersi cura. Il successo fu enorme. Così come fu enorme il successo dei Sims, personaggi virtuali da curare e far interagire, dentro cui costruire un universo parallelo. Insomma, sembra nulla di nuovo, almeno nell’impostazione di gioco, ma dal punto di vista tecnologico l’AR farà certamente la differenza.

Chi sono i Peridot o Dot

Sul blog di Niantic Labs si legge: "Dopo migliaia di anni di sonno, i Peridots (o Dots in breve) si stanno risvegliando in un mondo molto diverso da quello in cui si trovavano e avranno bisogno del nostro aiuto per proteggerli dall’estinzione".

L’essenza del gioco è che bisogna prendersi cura dei Peridot e farli crescere. Quindi, chi si sente pronto a intraprendere la nuova avventura può iniziare a calcolare ore di sonno, pasti regolari, attività fisica ma anche a coinvolgerli in giochi divertenti o istruttivi e soprattutto a dare coccole per non farli sentire soli o peggio, abbandonati.

Come iniziare a giocare con i Peridot

Niantic ha già aperto la pre-registrazione ai giocatori interessati a provarlo. Il lancio sarà graduale e limitato a mercati selezionati, Italia compresa, ma la versione finale sarà disponibile su entrambe le piattaforme Android e iOS. Non ci resta che aspettare.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963