google pixel 5 Fonte foto: quangmooo / Shutterstock
ANDROID

Il Google Pixel pieghevole arriverà nel 2021

Tra le previsioni di DisplaySearch per il 2021 c'è anche

Un ottimo modo per conoscere quale sarà il futuro prossimo del mercato degli smartphone è chiederlo a chi produce i display. E’ quello che ha fatto Ross Young di DisplaySearch, società di consulenza focalizzata proprio sull’analisi del settore industriale dei display.

Secondo Young il 2021 sarà un ottimo anno per gli smartphone pieghevoli, con nuovi dispositivi foldable in arrivo da (ovviamente) Samsung, Oppo, Vivo, Xaomi e (udite udite) Google. Già, secondo DisplaySearch Google starebbe lavorando ad uno smartphone pieghevole da lanciare entro l’anno prossimo, un “Pixel Fold" se lo vogliamo chiamare così. Ma nessuno sa realmente come si chiamerà. Sempre da Young, poi, arrivano notizie interessanti sullo smartphone pieghevole economico si Samsung, che non sarà il Fold3 Lite ma uno Z Flip Lite.

Smartphone pieghevoli 2021: quali saranno

Del cellulare pieghevole economico di Samsung abbiamo già parlato nei giorni scorsi: la notizia che il gigante coreano sia al lavoro su un Galaxy Z Fold Lite gira da un po’ e le indiscrezioni provenienti da DisplaySearch lasciano intendere che sia abbastanza fondata, anche se il modello di partenza è diverso.

Sarà un dispositivo simile al Samsung Galaxy Z Fold 2 attuale, ma avrà uno schermo più grande pur costando meno. Segno che Samsung è riuscita a ottimizzare il processo produttivo e a tagliare i costi. Ottima notizia per tutti, visto che Samsung è già un fornitore di display per una buona fetta dell’industria degli smartphone.

Sempre secondo DisplaySearch Oppo, Vivo e Xiaomi l’anno prossimo presenteranno 4 dispositivi pieghevoli in totale. Uno (probabilmente il quarto) potrebbe essere un derivato dell’Oppo X 2021 Concept con display che si arrotola.

Google Pixel pieghevole

Infine, la sorpresa del Pixel Foldable in arrivo nel 2021. Non si ha alcun dettaglio in merito, ma c’è un precedente da tenere in considerazione: ad agosto di quest’anno è saltata fuori la notizia di un documento interno di Google finito in rete, nel quale si parlava proprio di un Google Pixel pieghevole.

Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova. Così dice il detto e non resta quindi che aspettare il terzo indizio. E aspettarlo anche con un certo interesse, perché è con i Pixel che Google mostra a tutti l’esperienza Android pura e cosa può fare il suo sistema operativo mobile.

E sarà con il primo “Pixel Fold" che potremo vedere con gli occhi e toccare con mano se uno schermo pieghevole può diventare la norma in un mercato, quello Android, che conta quasi tre miliardi di dispositivi in tutto il mondo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963