big-data-analytics Fonte foto: Shutterstock
PMI E INDUSTRIA 4.0

Industria 4.0, i dati aumentano la produzione e diminuiscono i costi

Una delle innovazioni più importanti apportate dalla trasformazione digitale sono i Big Data, informazioni aggregate che offrono all'azienda numerosi benefici

Big Data e Analytics: un binomio indissolubile che sta cambiando il volto delle aziende. Il primo concetto si riferisce alla grossa mole di informazioni che le macchine raccolgono, il secondo termine invece ruota attorno ai modelli di analisi utilizzati per interpretare tutti questi dati.

I Big Data sono indubbiamente uno dei cambiamenti principali apportati dall’Industria 4.0. Sono in grado di offrire alle aziende numerosi benefici. In modo particolare, avendo un ruolo importante in diversi settori, i Big Data permettono all’impresa di aumentare la produzione e di diminuire i costi. L’ingresso in fabbrica di automazione e degli oggetti sempre connessi dell’Internet of Things sta trasformando le tecniche di produzione delle imprese, che diventano più flessibili ed efficienti. Le macchine accumulano molti dati, utili per monitorare in tempo reale molte aree e soprattutto per effettuare analisi sulla situazione aziendale corrente e futura.

La tecnologia riduce i costi

L’Industria 4.0 con le sue tecniche migliora la produttività delle aziende. I robot, ad esempio, consentono di svolgere in maniera veloce e precisa numerose azioni, tagliando i tempi di lavorazione. Gli oggetti sempre connessi dell’Internet of Things raccolgono e inviano dati molto importanti e sono impiegati in molti settori, che vanno dalla rete di produzione alla logistica. I meccanismi che governano tutte queste tecnologie ricorrono sempre di più all’intelligenza artificiale. Inoltre, in azienda stanno comparendo sia la realtà virtuale e sia quella aumentata.

L’importanza dei dati

L’insieme di tutte queste tecnologie aumenta l’efficienza delle aziende, riducendo in maniera sensibile anche i costi. I dati, elemento centrale della trasformazione digitale, sono determinanti sia dal punto di vista della produttività e sia nella diminuzione delle spese. Avere a disposizione dati aggiornati in tempo reale su tutto quello che succede all’interno dell’impianto e fuori – pensiamo alla logistica – permetterà all’azienda di fronteggiare possibili problemi in maniera più rapida. E non solo.

Modelli di analisi intelligenti

I Big Data sono molto utili in termini di rischio aziendale. Consentono, infatti, di fare delle previsioni e delle simulazioni. Le imprese, inoltre, stanno virando verso modelli di analisi intelligenti di tipo qualitativo. Si parla in questo caso di Smart Data, un modello che attribuisce ai Big Data valore.

Contenuti sponsorizzati