Libero
Instagram verifica l'età Fonte foto: Rohappy/Shutterstock
APP

Instagram hackerato: adesso è più facile recuperare il profilo

Travolta dalle critiche per le scarse misure di sicurezza adottate per proteggere i profili dei suoi utenti, ora Instagram lancia nuove misure di sicurezza

La sicurezza per Instagram è una delle priorità ma, purtroppo, tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il mare. In questo caso un mare di cybercriminali, visto che il furto del profilo Instagram è qualcosa di estremamente frequente e, anche in Italia, ci sono stati casi clamorosi di VIP e influencer con profili Instagram hackerati.

Dopo aver introdotto l’autenticazione a due fattori (fondamentale per proteggere il profilo Instagram), il social network ha ora annunciato una serie di nuove funzioni, gratuite per tutti gli utenti, dovrebbero mitigare il problema. Una, in particolare, semplificherà le cose quando "il danno è fatto" e sarà necessario tornare in possesso del proprio profilo Instagram.

Instagram combatte gli hacker

La prima di queste funzioni e sicuramente la più gradite da quegli utenti che sono stati vittima di un hackeraggio del proprio account consente a questi di recuperarlo in modo più semplice. Per fare questo Instagram a realizzato un hub a cui possono appunto accedere gli utenti che pensano che il loro profilo sia stato hackerato. Il link a cui connettersi è: Instagram.com/hacked.

Una volta aperta quella pagina,  la piattaforma chiederà agli utenti di rispondere a una serie di domande al fine di confermare che l’account che si sta tentando di recuperare sia effettivamente il proprio. Instagram dichiara che se tutte le istruzioni proposte verranno eseguite alla lettera, l’account verrà recuperato senza alcun problema, e questo vale anche con le informazioni associate a più account.

E per migliorare ancora di più la sicurezza del proprio profilo si può anche utilizzare la nuova funzione "Richiedi aiuto agli amici". In pratica scegliendo di utilizzare questa funzione, saranno due amici scelti da noi a confermare la nostra identità, che poi sarà indispensabile per poter reimpostare la password del nostro account.

Chiaramente alcuni amici potrebbero non essere connessi in quel determinato momento e non confermare la nostra identità. Instagram ha previsto anche questo e consente di scegliere nuovi amici da interpellare, finché almeno due di questi non confermano che siamo realmente noi.

Account dannosi, la pacchia è finita

Instagram sta anche aumentando i suoi sforzi per contrastare coloro che provano a spacciarsi per altri utenti, famosi o meno. Poiché i malintenzionati spesso non utilizzano gli account in modo dannoso subito dopo averli aperti (per non incappare nelle maglie delle reti antispam di Instagram), il social sta testando l’invio di avvisi nel caso in cui un account sospetto richieda di seguire l’utente. Quest’ultimo, in pratica, viene messo a conoscenza del fatto che tale richiesta potrebbe essere pericolosa.

Nei prossimi mesi, poi, Instagram invierà avvisi anche se un account che sembrerebbe fingersi un’azienda invia un messaggio diretto (DM) ad un utente.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963