instagram Fonte foto: Nopparat Khokthong / Shutterstock.com

Instagram lancia la sfida a Tik Tok con una nuova funzione video

La piattaforma social di proprietà di Facebook introduce una nuova funzione per tentare di arginare la crescita di TikTok. Per ora disponibile solo in Brasile

13 Novembre 2019 - Instagram ha introdotto un nuovo strumento di editing video che riprende alcune delle funzionalità più note in TikTok, l’oramai celebre app cinese amata dai teenager ma che sta rapidamente facendo breccia anche nel “cuore” di influencer di qualunque età, anche in Italia.

TikTok permette di condividere clip video di 15 o 60 secondi abbinate a musica, speciali effetti sonori e inediti filtri. Le clip comprendono balletti, mini-sketch comici, parodie musicali o lip-sync, e vantano un montaggio velocissimo e molto intuitivo. E, come detto anche da Mark Zuckerberg, Facebook non può permettersi di perdere ulteriore terreno da TikTok in una fascia d’utenza particolarmente pregiata. Per questo motivo, Instagram è destinato a somigliare sempre più a TikTok, con nuove funzioni e nuovi filtri creati “ad hoc” per contrastare l’avanzata dell’app cinese.

Reels: il nuovo strumento di editing video

Reels, questo il nome del nuovo strumento di editing video, gira sia su iOS che Android, ma solamente in Brasile e non è dato sapere quando e se sarà lanciata in altri paesi. Reels permette agli utenti di Instagram di registrare un video della durata massima di 15 secondi, regolare la sua velocità, sincronizzarla con la musica o sostituire l’audio del video girato con un altro preso in prestito da un’altra clip ricalcando così la funzione “Duet” presente nel popolare social cinese.

I video possono poi essere condivisi direttamente nelle Storie o inviati tramite Direct. Non solo: le clip “lavorate” con Reels possono anche essere pubblicate in una nuova e apposita sezione all’interno delle schede “Esplora” di Instagram e denominate “Top Reels”. Una specie di archivio sempre aggiornato voluto dagli sviluppatori di Instagram per far sì che i video diventino virali più velocemente.

È guerra a TikTok

Dalle parti di Menlo Park, dunque, hanno deciso di dare l’affondo a TikTok cercando di “copiare” e migliorare le funzioni che maggiormente hanno contribuito al successo della piattaforma social cinese hanno decretato l’enorme successo. TikTok, inoltre, sta affrontando alcuni problemi relativi alla sicurezza e alla gestione della privacy, tanto che le autorità statunitensi sarebbero pronte ad avviare un’indagine per verificare come vengono trattati i dati degli utenti e, soprattutto, che fine fanno.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963