Libero
APPLE

IOS 18 sarà il più grande aggiornamento della storia di Apple

Il nuovo iOS 18 sarà una rivoluzione e potrebbe diventare il più grande aggiornamento della storia di Apple

ios 18 Fonte foto: rafapress / Shutterstock

Dopo le poche novità arrivate negli ultimi anni, iOS si prepara a una possibile rivoluzione. Ad anticipare le novità in arrivo è sempre il ben informato Mark Gurman di Bloomberg che, in occasione della sua ultima newsletter Power On, si è soffermato sul prossimo aggiornamento del sistema operativo di Apple, iOS 18.

Secondo Gurman si tratta di “uno dei più grandi aggiornamenti della storia” per iOS, se non addirittura il più grande di sempre, perché nel passaggio dalla versione 17 alla versione 18 il sistema operativo per gli iPhone dovrebbe portare agli utenti molte novità sostanziali e non solo, come è accaduto quasi sempre negli ultimi anni, dei piccoli ritocchi di funzioni già esistenti.

iOS 18: come sarà

Sono già disponibili i primi dettagli sulle novità che caratterizzeranno iOS 18. Come anticipato da Apple nelle scorse settimane, nella seconda parte del 2024 arriverà il supporto allo standard RCS per l’app Messaggi. Questa novità potrebbe, quindi, essere parte integrante dell’aggiornamento che porterà iOS 18 sulla gamma iPhone.

RCS migliorerà l’esperienza d’uso nelle comunicazioni tra iPhone e smartphone Android, con la possibilità di scambiare in modo criptato foto e video in alta risoluzione e messaggi audio oltre che di sfruttare la rete Wi-Fi e non solo la rete dati per l’invio e la ricezione dei messaggi. Si tratta di un tema molto attuale negli USA, dove il ricorso ad applicazione come WhatsApp per la messaggistica è minore rispetto a quanto succede in Europa.

Apple si è arresa allo standard RCS, al quale era assolutamente contraria, soltanto perché è stata obbligata dall’Unione Europea e, in ogni caso, non rimuoverà le “bolle verdi che contraddistinguo i messaggi inviati da utenti Android all’interno dell’app iMessage (e che, negli USA, portano a una vera e propria discriminazione per gli utenti Android).

iOS 18 dovrebbe segnare anche il debutto dell’AI generativa su iPhone, con una versione “più intelligente” di Siri e la possibilità di utilizzare gli strumenti di intelligenza artificiale anche all’interno dell’app Messaggi. Sulla questione, per ora, le informazioni sono ancora limitate ma l’AI generativa è destinata a farsi largo, a poco a poco, all’interno di tutti i servizi Apple.

Nel settore dell’intelligenza artificiale, per il momento, Apple è ancora un passo indietro rispetto ad altre big tech come Microsoft, che ha lanciato Copilot Pro e ha portato la sua IA anche su iOS e iPadOS. Nel corso dei prossimi mesi, però, l’azienda di Cupertino intende accelerare e colmare il gap.

iOS 18: quando arriva

L’unica vera certezza sul futuro di iOS è rappresentata dalle tempistiche di rilascio. Il nuovo aggiornamento del sistema operativo di Apple sarà svelato in occasione dell’annuale WWDC, in programma il prossimo giugno. Successivamente, Apple rilascerà una prima beta, dando il via al programma di test del nuovo aggiornamento.

Il rilascio di iOS 18 in versione stabile è programmato per il prossimo mese di settembre, quando per la prima volta un numero consistente di iPhone potrebbe non ricevere tutte le novità.

Il sistema operativo di Apple sarà disponibile di serie sui nuovi iPhone 16, mentre alcuni vecchi modelli potrebbero essere tagliati fuori perché gran parte delle funzioni AI che saranno lanciate (almeno così dicono i rumor) saranno eseguite sul telefono e non sul cloud. Ciò vuol dire che servirà molta potenza di calcolo e che non tutti gli iPhone ne hanno abbastanza.

TAG: