Cambio della batteria dell'iPhone Fonte foto: Shutterstock
APPLE

IPhone, cambiare batteria diventa più difficile: cosa succede

Il sito specializzato in riparazioni IfixIt ha scoperto che Apple blocca le riparazioni fai da te delle batterie con un sistema software studiato ad hoc

8 Agosto 2019 - Apple non vuole che tu sostituisca la batteria del tuo iPhone da solo, o che te la faccia sostituire da un centro non autorizzato. Neanche se la sostituisci con un’altra batteria originale Apple, presa magari da un altro iPhone. Se lo fai, infatti, devi rinunciare alle funzionalità di monitoraggio della salute della batteria e viene mostrato un messaggio d’errore nelle impostazioni.

Lo ha scoperto IfixIt: se la sostituzione della batteria non avviene in un centro autorizzato da Apple, ai costi decisi da Apple, non è più possibile monitorare lo stato di salute della batteria appena installata anche se è nuova e originale. Non si tratta di un bug, ma di una precisa scelta di Apple che ha installato una sorta di lucchetto software nei nuovi iPhone XR, XS e XS Max. Questo blocco, naturalmente, lo possono aprire solo i tecnici autorizzati dalla casa di Cupertino. Tutto ciò, per l’utente, si traduce in costi aggiuntivi per la riparazione poiché non può più rivolgersi a centri di riparazione indipendenti.

Come funziona il blocco della batteria Apple

In pratica è stato scoperto che se cambi la batteria in uno dei nuovi iPhone, nella sezione delle impostazioni relativa alla battria compare un messaggio che ti dice: “Impossibile verificare se questo iPhone monta una batteria originale Apple. Le informazioni sulla salute della batteria non sono disponibili“. Questo succede sia se si monta una batteria di terze parti (e in questo caso è anche comprensibile che Apple tenti di scoraggiarne l’installazione), sia se se ne monta una originale di Apple. Il messaggio appare sia su iOS 12 che su iOS 13 beta.

Perché l’iPhone non riconosce la batteria originale

Lo YouTuber Justin del canale The Art of Repair spiega che c’è un chip di Texas Instruments dentro la batteria che fornisce informazioni all’iPhone, come la capacità della batteria, la temperatura e il tempo necessario per scaricarsi completamente. Praticamente tutte le batterie degli smartphone hanno una versione di questo chip e Apple ne usa una versione proprietaria.

Il chip integrato nelle nuove batterie dell’iPhone include una funzione di autenticazione che memorizza le informazioni per l’associazione della batteria alla scheda madre dell’iPhone. In parole povere, se la batteria non ha la chiave di autenticazione univoca presente dalla scheda madre dell’iPhone, allora verrà visualizzato il messaggio “Assistenza“.

Ciò vuol dire che, se togli la batteria da un iPhone X e la metti su un altro iPhone X compare comunque il messaggio perché ogni batteria è “legata” in fabbrica ad un preciso esemplare di iPhone. Per risolvere il problema dovresti riprogrammare il chip di Texas Instruments inserendo nella batteria la chiave corrispondente al tuo iPhone. Ma questa operazione la può fare solo un centro autorizzato Apple.