cos'è jamendo Fonte foto: Shutterstock
APP

Jamendo, il servizio di streaming per la musica indipendente

Jamendo Music è una piattaforma per lo streaming e il download gratuito di musica indipendente, dove si possono anche comprare brani ad uso commerciale.

Il settore dello streaming musicale è dominato da alcuni grandi player internazionali, come Spotify, Apple Music e Amazon Music, tuttavia non mancano anche alcune realtà alternative come Jamendo Music. Si tratta di un progetto simile per certi versi a SoundCloud, infatti consente agli artisti emergenti e ai musicisti indipendenti di farsi conoscere sul web, mettendo a disposizione una piattaforma dedicata e un accesso di base gratuito. Ecco come funziona Jamendo, quanto costa e quali sono le funzionalità più importanti dell’applicazione musicale.

Che cos’è Jamendo Music

Jamendo Music è una piattaforma nata nel 2004 in Lussemburgo con l’obiettivo di sostenere gli artisti indipendenti, infatti il suo slogan è "Open your ears", ovvero letteralmente "Apri le tue orecchie". Si tratta di un modo simpatico per indicare la necessità di non utilizzare appena i canali tradizionali, ma di rimanere aperti alle nuove possibilità in ambito musicale. Nel dettaglio, secondo i gestori del progetto è importante valorizzare autori e interpreti meno conosciuti, le piccole case di produzione e i progetti underground che sfuggono alle logiche delle grandi etichette o delle multinazionali tecnologiche.

Lo scopo principale di Jamendo è condividere la musica gratuitamente, attraverso licenze Creative Commons che non richiedono il pagamento di royalties. Nel corso degli anni a Jamendo Free si sono aggiunti una serie di servizi a pagamento, con i quali artisti e utenti possono usufruire di maggiori funzionalità e di un servizio migliore. La community conta migliaia di musicisti di tutto il mondo, con la possibilità di interagire con gli artisti in modo diretto, oppure usare Jamendo per scoprire nuovi talenti attraverso la funzione Cerca della piattaforma.

Oggi, Jamendo conta oltre 40 mila artisti che mettono a disposizione la loro musica nell’applicazione, con un catalogo di più di 150 mila brani e una presenza in oltre 150 Paesi. Il team di Jamendo è composto da una ventina di persone, con sede in Lussemburgo, Parigi e Bruxelles, all’interno del quale sono presenti diverse posizioni aperte per chi vuole collaborare con il progetto. La missione della piattaforma è offrire un modo diverso di ascoltare la musica su internet, un’alternativa ai classici siti di download a pagamento o i portali illegali, per valorizzare il lavoro artistico e favorire la sharing economy.

Jamendo: come funziona

L’applicazione di streaming musicale indipendente mette a disposizione due servizi differenti, Jamendo Music per l’ascolto online e offline anche con download, mentre Jamendo Licensing è un servizio a pagamento che consente di reperire musica senza copyright, da utilizzare anche a fini commerciali per video, pubblicità e altri usi simili. Jamendo Music presenta una piattaforma online accessibile da qualsiasi browser web, altrimenti è possibile scaricare l’app Jamendo su Google Play Store per device Android o su App Store per dispositivi iOS.

Nell’applicazione c’è subito una schermata moderna e abbastanza intuitiva, ovviamente non ottimizzata come quella di Apple Music o YouTube Music, comunque risulta piacevole e semplice da utilizzare. Nella prima sezione ci sono subito alcuni suggerimenti per lo streaming gratuito e il download free, inoltre è possibile lasciare un Mi piace, condividere il brano con altri utenti o aggiungerlo alla propria playlist. Con i filtri si possono cercare tracce musicali in base al genere, ai brani più recenti o quelli più popolari.

Nella parte inferiore della schermata sono disponibili una serie di contenuti in evidenza, tra cui tantissime playlist tematiche, una sezione dedicata alla scoperta di nuova musica e di artisti emergenti, con le radio ufficiali di Tunebox. Lo staff di Jamendo indica sempre anche alcuni consigli musicali, ad esempio proponendo artisti appena entrati nella community, oppure i brani più ascoltati nell’applicazione. Ad ogni modo, il modo migliore per scoprire la piattaforma è navigando con le varie funzionalità interne, usando l’opzione Cerca o la sezione Spotlight per trovare informazioni e nuovi contenuti interessanti.

Naturalmente, quando si incontra un artista la cui musica è quella adatta ai propri gusti è possibile interagire, ad esempio inviando un messaggio tramite la chat interna dell’applicazione, oppure visitando i suoi profili social Facebook o Instagram. In alternativa, si può scrivere una recensione del brano, dell’album o dell’artista, inserendo un massimo di 250 caratteri. Per alcune tracce musicali su Jamendo è possibile visualizzare anche il testo, un modo utile per cantare la canzone insieme all’interprete, oppure per leggere la parole delle musiche in inglese, con un tag che mostra i brani simili a quello appena ascoltato.

Come registrarsi su Jamendo

Per accedere gratuitamente ai contenuti musicali di Jamendo basta eseguire la registrazione, un’operazione semplicissima che richiede appena pochi istanti. Dalla piattaforma desktop o dall’app bisogna soltanto indicare il proprio indirizzo email e scegliere una password, per poi definire il nome da visualizzare nella community, la data di nascita e il Paese di residenza. Dopodiché, dalla sezione Il mio profilo si possono realizzare alcune impostazioni dell’account, ad esempio aggiungendo una foto oppure configurando i propri gusti musicali.

Dalla sezione Le mie playlist è possibile creare liste di brani e generi personalizzate, mentre per ricordarsi una traccia piaciuta basta andare su Le mie preferenze, dove trovare ogni canzone salvata, artista seguito o le playlist evidenziate durante la navigazione. Nella voce Messaggi sotto l’opzione Spotlight, invece, è possibile scoprire informazioni interessanti sui vari servizi di Jamendo Music, come stazioni radio e canali tematici, oppure schede dettagliate degli artisti con la biografia, i brani condivisi e i dati di ascolto.

Come scaricare musica su Jamendo

Tutti gli utenti registrati gratuitamente su Jamendo possono scaricare musica senza pagare, purché per uso personale. Per fare il download dei brani basta entrare nella piattaforma con il proprio login, scegliere una traccia musicale e cliccare su Download gratuito, dopodiché il file audio verrà salvato sul proprio device in formato MP3. Alcuni brani possono essere anche concessi in licenza, altrimenti attraverso il servizio Jamendo Licensing si possono scaricare brani simili a quello scelto ma con la giusta licenza.

Come funziona Jamendo Licensing

Jamendo Licensing è il servizio aggiuntivo proposto dalla piattaforma di streaming musicale, attraverso il quale è possibile pagare un abbonamento mensile per scaricare brani ad uso commerciale. Il piano più richiesto costa 49 dollari al mese, con accesso illimitato ad oltre 240 mila brani musicali del catalogo esclusivo di Jamendo. Si tratta di una soluzione ottimale per diversi professionisti e aziende, ad esempio per youtuber che devono inserire una musica di sottofondo nei video, oppure per social media manager che devono produrre campagne promozionali.

Allo stesso modo, le musiche scaricate da Jamendo Licensing possono essere adoperate per podcast, produzioni online, pubblicità e molte altre attività, con la possibilità di trovare brani tradizionali, temi, atmosfere e tracce strumentali. Per agevolare la ricerca esistono una serie di filtri, ad esempio per visualizzare subito le musiche allegre, quelle epiche, con una sonorità jazz o adatta a un video d’azione, come la ripresa di un’escursione in mountain con la GoPro da pubblicare sul proprio canale YouTube.

Con l’abbonamento Jamendo Licensing sono incluse tutte le licenze per l’utilizzo dei brani musicali, per ottenere i diritti d’uso ed essere sempre perfettamente in regola con le normative di legge sul copyright. Per un impiego saltuario o personale c’è anche la licenza singola a partire da 9,99 dollari, con la quale è possibile adoperare la musica per progetti non commerciali, ad esempio un video scolastico oppure un filmato per la famiglia, ad ogni modo la licenza è valida appena per un singolo progetto.

Jamendo Licensing propone anche licenze per settori specifici, tra cui diritti di utilizzo per il cinema, la possibilità di realizzare copie della musica, oppure di usarla all’interno di eventi aperti al pubblico a scopo commerciale. Lo stesso vale per l’inserimento dei brani in contenuti televisivi, con copertura locale, nazionale o globale a seconda del tipo di abbonamento, con piani Standard, Licenza Ampliata, Estesa o Completa. I costi arrivano fino a 299 dollari al mese per la licenza estesa, altrimenti è possibile richiedere un preventivo per il pacchetto completo senza limitazioni.

Come guadagnare con Jamendo

Lo scopo di Jamendo Music non è appena quello di fornire un’applicazione per lo streaming e il download gratuito di musica, infatti consente agli artisti indipendenti di guadagnare con i brani condivisi. Con la piattaforma è possibile essere remunerati in varie forme, ad esempio per l’inserimento della musica nelle radio commerciali, per il download dalle licenze ad uso commerciale, altrimenti è possibile proporre la musica di Jamendo diventando di fatto un rivenditore.

Uno dei servizi proposti da Jamendo è il Content ID un codice con il quale monitorare l’utilizzo della propria musica condivisa nella piattaforma, per richiedere il pagamento dei diritti d’autore qualora dovesse essere adoperata senza autorizzazione, ad esempio per un video su YouTube. Per la musica richiesta attraverso Jamendo Licensing, invece, l’app riconosce una percentuale del 65% all’artista per ogni vendita realizzata. Inoltre, è possibile aumentare la propria visibilità, con la possibilità di trovare nuovi follower e canali alternativi per la messa in onda della propria musica.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963