Libero
leica leitz 1 Fonte foto: Softbank
ANDROID

Leica ha fatto uno smartphone: è un top di gamma con copriobiettivo

Leica ufficializza il suo primo smartphone: è Leitz Phone 1, un Android top di gamma con obiettivo da 1 pollice e copriobiettivo, come le fotocamere "vere".

Dalla pluriennale partnership con Huawei, che ha permesso a Leica di apporre il proprio logo sui top di gamma dell’azienda dal 2016 in poi, ad uno smartphone interamente a proprio nome. La storica azienda tedesca, molto nota in campo fotografico, di recente ha collaborato anche con Sharp a cui ha fornito l’obiettivo Summicron a 7 elementi per lo smartphone Aquos R6, ufficiale da qualche settimana.

Adesso Leica ha deciso di allungare il passo, di camminare con le proprie gambe malgrado si tratti di un tentativo ancora piuttosto timido. Il primo smartphone di Leica infatti, denominato Leitz Phone 1, non è che uno Sharp Aquos R6 rimaneggiato nell’estetica e rinominato e che sarà venduto esclusivamente in Giappone, da Softbank. L’azienda tedesca ha dunque deciso di uscire dalla propria comfort zone – la produzione di lenti per fotocamere – annunciando il primo smartphone della sua storia, anche se, come detto, non è un prodotto interamente progettato dagli uomini di Leica. Che tuttavia non hanno fatto nulla per mistificare la realtà: il Leitz Phone 1, nel corso dell’evento di lancio, è stato mostrato orgogliosamente a fianco del prodotto da cui deriva, lo Sharp Aquos R6, senza che venisse quindi fatto alcun tentativo per nascondere la stretta parentela tra i due.

La cura di Leica sul design

Leica comunque ha messo mano all’estetica del suo Leitz Phone 1 per differenziarlo il più possibile dallo Sharp Aquos R6. Forma e dimensione del gruppo fotocamere, ad esempio, sono nettamente diverse: sullo smartphone di Leica c’è un gruppo fotocamere circolare che ricorda da vicino l’arrangiamento di alcuni recenti smartphone di Huawei, mentre sul prodotto di Sharp le fotocamere sono sistemate all’interno di un modulo rettangolare.

Insomma, a giudicare dalla sola superficie posteriore è pressoché impossibile trovare legami di parentela tra i due smartphone Android, a meno che non si conosca la storia. Peraltro Leica ha voluto omaggiare il mondo da cui proviene, quello delle fotocamere, dotando il Leitz Phone 1 di un copriobiettivo circolare magnetico che ricorda molto da vicino quello che tipicamente si appone sull’obiettivo delle fotocamere “vere". Su Leitz Phone 1 lo scopo è il medesimo, proteggere da urti e graffi il gruppo fotocamere (che sono la parte più pregiata e delicata di questo dispositivo) e naturalmente fornire una marcia in più allo stile.

Caratteristiche e prezzo di Leitz Phone 1

Sul piano delle caratteristiche tecniche Leitz Phone 1 è sovrapponibile al prodotto da cui deriva, lo Sharp Aquos R6. È dotato di un display OLED IGZO da 6,6 pollici ad alta frequenza di aggiornamento, chip Snapdragon 888 di Qualcomm con 12 GB di RAM e 256 GB di spazio di archiviazione con supporto alle microSD per l’espansione di memoria.

Il piatto forte della casa è naturalmente nelle fotocamere, con il sorprendente obiettivo principale posteriore di Leitz Phone 1 da un pollice e 20 megapixel, con lenti Summicron a 7 elementi. Leica ha personalizzato Android 11 con la sua interfaccia utente “a prevalenza monocromatica".

Il lettore di impronte digitali è nel display, ci sono la certificazione IP68 contro acqua e polvere, il Bluetooth 5.2, il Wi-Fi 6 ed una grande batteria da 5.000 mAh. Leica Leitz Phone 1 per il momento viene venduto esclusivamente in Giappone per la cifra monstre di 187.920 yen, cioè l’equivalente di oltre 1.400 euro al cambio attuale. Ancora nessuna notizia su una possibile commercializzazione in altre regioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963