internet-explorer Fonte foto: Adriano Castelli / Shutterstock.com
TECH NEWS

Microsoft: "Non utilizzate più Internet Explorer"

Microsoft avvisa professionisti e utenti circa i rischi di usare Internet Explorer come browser predefinito. Scopri perché e qual è l’alternativa in arrivo

15 Febbraio 2019 - Microsoft ha pubblicato sul suo blog ufficiale una nota che ha allarmato professionisti e utenti. La comunicazione contiene il seguente avviso: “Se usi Internet Explorer è il momento di fermarti”. Il post è dedicato principalmente a tecnici e professionisti, ma naturalmente tutti gli utenti di IE si sono sentiti coinvolti.

L’articolo, apparso sul blog Microsoft il 6 febbraio 2019, è introdotto da un titolo esplicito e alquanto allarmante: “The perils of using Internet Explorer as your default browser” che in italiano si traduce con “I pericoli di usare Internet Explorer come browser predefinito”. All’interno del testo, viene descritto nel dettaglio come l’uso di questo sistema – ormai datato e slegato dagli standard attuali – possa recare un “debito tecnico” (technical debt) sia ad aziende e professionisti, che ad utenti privati. Vediamo cosa significa questa affermazione e qual è l’alternativa proposta da Microsoft.

Microsoft IE: cosa è il debito tecnico?

Il debito tecnico è il danno causato da tecnologie inefficienti e spesso datate, non compatibili con i sistemi moderni. Tali soluzioni, per garantire una certa stabilità, devono ricorrere ad azioni complesse, che a volte si rivelano fallimentari perché non assicurano l’efficienza dell’intero sistema. In sintesi, oggi diversi siti web risultano incompatibili con Internet Explorer, perché questo browser non ha tutte le carte in regola per supportarne caratteristiche e funzionalità.

Infatti, Internet Explorer attualmente è trascurato dalla maggior parte degli sviluppatori web, di conseguenza le persone che accedono a Internet usando questo browser sono svantaggiate, perché i siti web non sono adeguatamente ottimizzati.

Qual è l’alternativa a Microsoft Internet Explorer?

Dopo aver appurato che l’uso di IE può portare problemi nella navigazione, Microsoft ha pensato ad una alternativa più stabile ed efficiente: l’aggiornamento del browser Edge. Infatti, è in lavorazione una nuova versione sviluppata sul sistema Chromium, che è lo stesso codice usato per Google Chrome, il browser più usato al mondo.

Questa scelta permetterà al browser Edge di essere compatibile con le diverse piattaforme online, tuttavia c’è chi avanza qualche critica. Nello specifico, diversi esperti accusano Microsoft di aver consegnato a Google il controllo degli standard di navigazione web.

Al momento non si sa ancora quando l’aggiornamento di Edge a Chromium verrà implementato, ma probabilmente il cambio avverrà entro aprile 2019.

Contenuti sponsorizzati