microsoft teams Fonte foto: Daria Nipot / Shutterstock
APP

Microsoft Teams: in arrivo la funzione walkie talkie su molti altri dispositivi

Il walkie talkie di Microsoft Teams, disponibile da gennaio 2020 su tutti gli Android, arriverà a breve su molti altri prodotti e darà il meglio sui rugged.

Ci sono delle professioni per le quali l’uso di un walkie talkie non è una possibilità ma una necessità. Attività “più sul campo" di altre a cui Microsoft Teams darà a breve un’opzione in più, quella di ridurre il peso e gli ingombri dell’apparecchiatura da portarsi dietro grazie al fatto che si potrà sfruttare qualsiasi telefono compatibile come un walkie talkie, appunto.

La funzione walkie talkie era stata lanciata nel gennaio dello scorso anno per tutti gli smartphone Android. Arrivò un annuncio sul blog di Microsoft in cui l’azienda spiegava proprio come la novità per Teams avrebbe contribuito a ridurre il numero di dispositivi e apparecchiature che coloro che praticano determinate attività – pensiamo ai geologi o a chi lavora sulle imbarcazioni, ad esempio – grazie alla funzione walkie talkie di Teams guadagnandone in praticità ed in termini di maggiore sicurezza rispetto alle ricetrasmittenti tradizionali con tecnologia analogica. “Questa funzionalità, integrata nativamente in Teams, riduce il numero di dispositivi che i dipendenti devono portare con sé e abbassa i costi per le aziende", scrisse Microsoft l’anno scorso sul suo blog annunciando la novità.

Il walkie talkie di Teams in sviluppo per molti altri

La funzione walkie talkie per Microsoft Teams per buona parte dei dispositivi che erano rimasti fuori è apparsa sulla roadmap di Microsoft 365, e viene segnalata attualmente come in sviluppo ma disponibile in tutto il mondo entro settembre 2021.

A Redmond parlano di “Teams phones" per comprendere sì i telefoni che Microsoft offre direttamente con la collaborazione di Lenovo, Yealink o Poly, ma anche quei prodotti a metà tra uno smartphone ed un telefono cellulare, tra i quali potrebbero rientrare ad esempio anche alcuni smartphone rugged, progettati cioè con particolare attenzione alla resistenza a cadute ed agenti atmosferici.

Questi a volte hanno qualche tasto fisico in più rispetto ad un comune smartphone. Essendo dei prodotti pensati per utilizzi particolari non accade di rado che abbiano dei tasti fisici “liberi", cioè programmabili dal cliente a seconda delle esigenze specifiche. Ed è proprio uno di questi dispositivi che potrebbe facilmente essere visto come il walkie talkie perfetto per la funzionalità pensata da Microsoft, con un tasto che può essere programmato allo stesso modo di quello di un walkie talkie analogico tradizionale.

Lo scenario proposto da Samsung

Un esempio pratico giunge dal blog di Samsung, dove l’azienda ha spiegato come la funzione walkie talkie di Microsoft Teams può andare a nozze con il tasto programmabile di Galaxy XCover Pro o di Galaxy XCover 5: così il lavoratore non deve neppure sbloccare lo smartphone per accedere alla funzionalità push-to-talk (PTT).

È importante sottolineare come la funzione walkie talkie di Teams funzioni sia con connessione cellulare che tramite wireless: “A differenza dei dispositivi analogici che utilizzano reti non sicure, [con walkie talkie di Teams] i clienti non devono più preoccuparsi di diafonie o intercettazioni. E poiché funziona tramite Wi-Fi o rete dati cellulare può essere utilizzata in diverse aree geografiche".

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963