Libero
HOW TO

Le migliori app per dividere i conti

Abbiamo fatto una selezione ristretta delle migliori app, grazie a cui tenere sotto controllo le spese quotidiane, che possono servire anche la divisione dei conti.

 Luca Viscardi  Divulgatore e blogger di tecnologia

Conduttore radiofonico, blogger e scrittore. Da anni impegnato nella divulgazione della cultura digitale, è fondatore e Chief editor di MisterGadget.Tech

Con le app di cui parleremo tra poco non vi troverete più a vivere quel fastidioso momento dopo una cena di gruppo in cui non si riesce a fare la divisione corretta del conto e non si capisce più chi deve quanto a chi.  Il tema delle spese condivise tocca un po’ tutti: tra regali di compleanno, spese domestiche, vacanze, cene di gruppo e abbonamenti online è sempre più difficile ricordarsi chi ha pagato, chiedere i dati per i pagamenti e tenere sotto controllo i conti. 

Ecco quindi 3 app comodissime e gratuite per Android e iOS che ci aiutano a dividere le spese e tenere il conto automaticamente.

Numero 1: Splitwise

È un’applicazione pensata proprio per semplificare la gestione delle spese comuni in pochi click. Basta creare un gruppo di condivisione, invitare amici o parenti, inserire chi ha pagato cosa e l’app fa il calcolo al posto tuo, tenendo il conto se, ad esempio, non volete saldare il debito subito ma compensare con altre spese. Potrete anche impostare promemoria per il saldo dei debiti.

Le migliori app per dividere i contiFonte foto: MisterGadget.Tech

Questa applicazione può funzionare gratuitamente,  ma offre una versione Pro, con funzionalità speciali: se si sceglie il piano a pagamento, è possibile fare scansione degli scontrini, effettuare cambi di valuta con valori sempre aggiornati, realizzare grafici sui pagamenti da gestire.

Numero 2: Tricount

L’app si divide in due sezioni principali: spese e saldi. La pagina delle spese elenca tutti i costi e i pagamenti fatti per ogni singola persona, mentre la panoramica dei saldi indica esattamente chi deve ancora pagare e quanto. Invitare altre persone nel portafoglio condiviso è semplicissimo e può essere fatto tramite e-mail o SMS  .

Le migliori app per dividere i conti
Se indicate l’iban o aggiungete il vostro account PayPal potrete anche pagare direttamente dall’app o avere già a portata di mano tutte le informazioni per il pagamento. Potete usarla sia da app che dal web.

Tricount viene consigliato anche per l’uso condominiale, per la gestione trasparente delle spese, suggestione interessante, ma forse difficile da realizzare. Una particolarità: Tricount è disponibile anche su AppGallery di Huawei.

Numero 3: Splid

Pensata appositamente per le spese di gruppo e particolarmente adatta per le vacanze in compagnia: aiuta a capire chi deve dare quanto a chi e a gestire meglio le spese durante il viaggio. Grazie a riepiloghi settimanali consente di capire quanto abbiamo già speso rispetto al nostro budget e a regolarci di conseguenza. Funziona anche senza connessione, vantaggio non da poco.

Splid nasce per iPhone, ma da qualche tempo è presente anche nel Google Play Store in forma gratuita, non è disponibile per Huawei.

Le migliori app per dividere i contiFonte foto: MisterGadget.Tech
Con queste app non perderete più tempo con calcoli fastidiosi e complicati. Gestire le spese comuni sarà semplicissimo, ci pensa lo smartphone.

Articolo e video realizzati da Laura Fasano, tech blogger e content creator per Mistergadget.tech

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963