nintendo switch Fonte foto: Niphon Subsri / Shutterstock.com
VIDEOGIOCHI

Nintendo Switch Pro non si farà: la delusione dei fan

Dopo tante indiscrezioni e nonostante sembrasse quasi fatta, Nintendo ha annunciato che Switch Pro non si farà. E si è anche tolta un sassolino dalla scarpa.

Si è parlato a lungo sul web, pure su queste pagine, della possibilità che Nintendo regalasse una versione Pro al bestseller Nintendo Switch. L’ultima neppure un mese fa, quando l’azienda rispose ai rumor in un modo che fece pensare che fosse solamente una questione di tempo, ma che il debutto di Nintendo Switch Pro non fosse in dubbio.

Non era stata la dichiarazione di Doug Bowser, presidente della divisione americana di Nintendo, a rassicurare su Switch Pro, quanto il fatto che non smentì le indiscrezioni che si erano fatte progressivamente più intense ed insistenti malgrado avrebbe potuto farlo. Insomma, nessuno o quasi dopo quell’uscita immaginò l’epilogo odierno. Forse qualche dubbio tornò al momento della presentazione di Nintendo Switch OLED, la versione leggermente rinnovata del progetto originale attraverso uno schermo di qualità maggiore e con una tecnologia certamente al passo coi tempi, e chissà che ai tempi non arrivò la smentita per tenere alta l’attenzione verso l’azienda che da lì a breve avrebbe presentato comunque un “nuovo" modello. Al di là delle ipotesi però, il dato di fatto è che Nintendo Switch Pro non si farà, e adesso è ufficiale.

Niente Nintendo Switch Pro, è ufficiale

La decisione è arrivata sul canale che probabilmente oggi viene utilizzato più spesso da aziende e personalità influenti, cioè Twitter. Con il proprio account ufficiale, Nintendo ha tarpato così le ali ai fan che sognavano già una Switch Pro: “Abbiamo appena annunciato che Nintendo Switch OLED uscirà ad ottobre 2021, e per il momento non abbiamo in programma la presentazione di altri modelli".

Non è difficile da comprendere la comunicazione dell’azienda cinese: avrebbe avuto poco senso annunciare prima una Switch OLED e poi una Switch Pro che le avrebbe rubato le attenzioni, semmai sarebbe stato auspicabile che dallo stesso evento venissero fuori due nuovi modelli, uno aggiornato e magari ad un prezzo inferiore, l’altro invece progettato per chi volesse qualcosa in più.

E invece è andata così, con i fan che dovranno accontentarsi della “vecchia" Switch oppure della nuova Switch OLED, che comunque non offre molto di più rispetto alla generazione precedente. Nintendo lo sa e non ha intenzione di prendere in giro gli appassionati: nei giorni scorsi ha detto a chiare lettere che avrebbe poco senso il passaggio al nuovo modello dal precedente per coloro a cui non importassero poi tanto le novità al display.

Switch OLED non ci fa guadagnare di più

L’uscita pubblica dell’azienda nipponica su Twitter gli ha dato modo di togliersi un sassolino dalla scarpa. In precedenza si era detto che l’operazione Switch OLED sarebbe servita principalmente ad accrescere gli utili dal momento che costava all’azienda appena 10 euro in più rispetto al progetto precedente a fronte però di un aumento del prezzo, il che avrebbe accresciuto il bilancio costi-                      ricavi e di conseguenza gli utili per Nintendo.

Così Nintendo, contestualmente alla comunicazione su Switch Pro, ha scritto che “per consentire a clienti ed investitori di comprendere i fatti nella maniera corretta, vogliamo dire in modo chiaro che le indiscrezioni (sul maggior profitto di Switch OLED, ndr) non sono corrette".

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963