Invio email da laptop Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Concorsi pubblici: i vantaggi di utilizzare la PEC

La Posta Elettronica Certificata è diventata ormai indispensabile per tutti coloro che vogliono prendere parte a concorsi pubblici

Tra i vari mezzi di comunicazione oggi disponibili, la Posta Elettronica Certificata è sicuramente uno dei più versatili. La PEC, infatti, può essere utilizzata nei settori e per le ragioni più varie: c’è chi la usa per comunicare in maniera diretta con la pubblica amministrazione; chi per ricevere le fatture elettroniche; chi, ancora, come alternativa ecologica ed economica alla raccomandata con ricevuta di ritorno.

La Posta certificata, però, può tornare molto utile a chi vuole partecipare a concorsi e bandi pubblici e deve inviare la propria candidatura in maniera certa e puntuale. Affinché la domanda di partecipazione venga accettata, infatti, è necessario che il mittente possa garantire l’inalterabilità del contenuto dei documenti e che venga spedita rispettando le tempistiche del bando. Specifiche che, come noto a chi sa come funziona la PEC, sono parte integrante dei protocolli della Posta Elettronica Certificata. Ecco, dunque, come usare la PEC per rispondere a bandi di concorso e quali sono i suoi vantaggi rispetto ad altre modalità di invio.

PEC per partecipare ai concorsi: come funziona

Spesso e volentieri, la Posta Elettronica Certificata può essere utilizzata per rispondere a bandi di concorso presso enti pubblici, inviando la domanda di partecipazione e gli allegati richiesti all’indirizzo PEC dell’ente che indice il concorso. Come noto, infatti, la posta certificata ha valore legale e può essere utilizzata al posto della raccomandata con ricevuta di ritorno. Sarà sufficiente trovare l’indirizzo PEC dell’ente (nel caso non fosse già presente nel bando) per poter inoltrare tutta la documentazione.

In altri casi, la PEC è condizione necessaria per partecipare al concorso stesso. L’indirizzo viene infatti richiesto tra i requisiti per presentare domanda, dal momento che verrà utilizzata per inviare comunicazioni ufficiali al candidato.

PEC per partecipare ai concorsi: i vantaggi

Al di là del mero aspetto “regolamentare”, i vantaggi che la PEC garantisce a chi deve partecipare a un concorso pubblico sono molteplici. Innanzitutto, economico: aprire una casella di PEC con Libero Family PEC costa 12,99 euro e consente di inviare tutte le domande di partecipazione che si vuole. Scegliendo di inviare domanda e allegati con la posta raccomandata, invece, si dovrà pagare un minimo di 5,40 euro per ogni singola partecipazione.

La PEC, inoltre, dà l’immediata conferma della ricezione del messaggio, così da poter “correggere il tiro” in caso in cui ci fosse stato qualche errore di digitazione. Se, invece, si dovesse sbagliare a inserire l’indirizzo postale, si perderebbe la possibilità di prendere parte al concorso.

Inoltre, l’invio telematico dà la possibilità di non dover stampare nulla: tutti i documenti potranno essere compilati e inviati in formato elettronico, evitando così spreco di carta e inchiostro (o toner) della stampante. Una scelta ecologica, dunque, che consentirà di dare il proprio contributo alla tutela dell’ambiente.

Risparmia tempo e denaro! Attiva la Pec con Libero, la posta elettronica numero 1 in Italia.

  • Valore legale per le tue mail
  • 1GB di spazio
  • Spedisci raccomandate dal pc di casa

ATTIVA LIBERO FAMILY PEC

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963