mail pc Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

PEC, veloce ed ecologica: i vantaggi per l’ambiente

La Posta certificata è un inatteso alleato nella lotta ai cambiamenti climatici. Ecco i vantaggi per l’ambiente se si utilizza la PEC anziché la raccomandata

Basta un click per inviare un messaggio a un’azienda o un ente della Pubblica Amministrazione con valenza legale. Non serve, dunque, recarsi presso un ufficio postale, riempire la cartolina e pagare per inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno: si può fare tutto da casa (o dall’ufficio) con un “semplice” indirizzo di posta elettronica certificata.

Tra i tanti vantaggi della PEC, ce ne sono alcuni che vengono spesso ignorati. Ad esempio, la posta certificata può essere un grande – e inatteso – alleato per l’ambiente. Come detto inizialmente, infatti, l’invio di un messaggio PEC non richiede spostamenti né la stampa di documenti di alcun tipo. Inoltre, la ricezione è immediata e decisamente più economica di una raccomandata cartacea: mentre quest’ultima costa 5,4 euro per invio, aprire una casella PEC con Libero Family PEC costa 14,99 euro e puoi inviare tutti i messaggi che vuoi, senza nessun costo aggiuntivo.

Posta “ecologica” Certificata: al fianco della lotta ai cambiamenti climatici

Al fianco di questi (e molti altri) vantaggi, la PEC può dare il suo contributo nella lotta ai cambiamenti climatici. La Posta certificata, come detto, non ha bisogno di essere stampata, consentendo un notevole risparmio di carta rispetto alla normale raccomandata. Allo stesso tempo, meno carta stampata vuol dire anche meno materiale da smaltire e meno rifiuti prodotti. Insomma, il proverbiale “prendere due piccioni con una fava”.

A questo si aggiungono anche le minori emissioni di gas nocivi nell’atmosfera che sarebbero state provocate dal trasporto della missiva. Come ogni altra lettera o pacco, anche la raccomandata con ricevuta di ritorno deve essere inviata presso il centro di smistamento e, successivamente, verso l’ufficio postale di riferimento e, da lì, verso l’indirizzo del destinatario. Insomma, una bella sforbiciata alle emissioni di anidride carbonica con un semplice click dalla poltrona di casa.

Se, ad esempio, dovete partecipare a un concorso pubblico, l’utilizzo della PEC al posto della raccomanda con ricevuta di ritorno è consigliabile per una lunga lista di motivi. Non avrete nulla da stampare, ad esempio, risparmiando così anche il costo della carta e del toner: non produrrete rifiuti di alcun genere (i toner e le cartucce, in particolare, sono molto difficili da riciclare) e non dovrete pagare alcun costo per l’invio. Inoltre, non dovrete calcolare i tempi per l’invio: potrete inviare tutto anche all’ultimo secondo, senza timore che qualche ritardo nella spedizione delle missive vi precluda la possibilità di partecipare.

Stanco di fare code per inviare raccomandate?Attiva la Pec con Libero, la posta elettronica numero 1 in Italia

ATTIVA LIBERO FAMILY PEC

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963