icone whatsapp, instagram, facebook e messenger Fonte foto: Wachiwit / Shutterstock.com
TECH NEWS

Perché ieri WhatsApp, Facebook e Instagram non hanno funzionato

L'ipotesi più probabile del down di WhatsApp, Facebook e Instagram è un errore nell'infrastruttura di Rete che sorregge le tre applicazioni. Cosa è successo

14 Marzo 2019 - Un down durato più di otto ore e che ha colpito WhatsApp, Instagram, Facebook e Messenger, tutte e quattro le applicazioni dell’azienda di Menlo Park. Dalle 18:00 del 13 marzo alle 4:00 del 14 marzo, le quattro piattaforme social/messaggistica hanno creato grossi problemi agli utenti non permettendo l’invio di contenuti multimediali (immagini, video e soprattutto note vocali).

Il down non ha riguardato solamente l’Italia, ma ha colpito le applicazioni in tutto il Mondo. In poco tempo su Twitter gli hashtag #instagramdown, #whatsappdown, #facebookdown sono entrati in Trending Topic con gli utenti che erano alla ricerca di una soluzione del problema. Soluzione che però non è stata trovata nel breve periodo. I tecnici di Facebook hanno impiegato ben otto ore per far tornare tutto alla normalità. È la prima volta che tutti i servizi dell’azienda di Menlo Park non funzionano contemporaneamente, segnale che il problema ha riguardato l’infrastruttura informatica che sostiene le piattaforme social.

Perchè WhatsApp, Facebook, Instagram non hanno funzionato il 13 marzo 2019

Una delle ipotesi più accreditate del down che ha colpito WhatsApp, Facebook e Instagram è un errore causato nel Border Gateway Protocol. Di che cosa si tratta? Sono dei protocolli utilizzati nel mondo dell’informatica per connettere datacenter o server collocati in posizioni differenti.

Per gestire applicazioni come WhatsApp, Facebook e Instagram sono necessari centinaia di migliaia di server dislocati in diverse parti del Mondo. Per far in modo che le app funzionino è necessario che questi server parlino tra di loro. Ed è proprio il compito del Border Gateway Protocol, che però in questo caso ha iniziato a mostrare degli errori e ha mandato down le applicazioni gestite dall’azienda di Menlo Park.

Durante il down si era diffusa la notizia che la causa del down di WhatsApp, Facebook e Instagram fosse un attacco DDoS, un particolare attacco informatico in grado di mandare KO un sito web o un’applicazione. Ma Facebook ha voluto smentire immediatamente la notizia pubblicando un messaggio sul proprio account Twitter.

Iniziata l’integrazione tra WhatsApp, Facebook e Instagram?

Se fosse confermato questo problema, si tratterebbe di un segnale molto importante: Facebook ha cominciato a lavorare all’integrazione tra le piattaforme social e di messaggistica. Ne abbiamo già parlato qualche settimana fa: Facebook, WhatsApp e Instagram Direct diventeranno un’unica piattaforma per la messaggistica per rendere più semplice la vita agli utenti e aumentare le funzionalità a disposizione.

La nuova app/piattaforma dovrebbe assicurare standard di sicurezza molto più elevati grazie all’utilizzo della crittografia end-to-end e implementare un sistema per lo scambio di denaro con criptovalute. Ma se questo è l’inizio, ne vedremo delle belle.