Pixel 4 Fonte foto: web
ANDROID

Pixel 4, caratteristiche ufficiali: fotocamera top e schermo da gaming

Il portale statunitense 9to5Google svela in anteprima le caratteristiche del Pixel 4 e Pixel 4 XL. Classici sul fronte del design, rivoluzionari per specifiche

8 Agosto 2019 - Manca ancora diverso tempo alla loro presentazione, ma del Pixel 4 e del Pixel 4 XL si sa praticamente ormai tutto. Alcune delle informazioni sono state diffuse direttamente da Google, come la presenza di una sorta di radar nel notch frontale per migliorare lo sblocco frontale e aggiungere nuove gesture “aeree” (in arrivo con Android 10 Q); altre sono state invece rivelate dal portale 9to5Google da non meglio precisate fonti interne.

E se sul profilo del design gli smartphone Google sembrano essere rimasti indietro di qualche anno (il notch frontale è piuttosto pronunciato, così come le cornici sono piuttosto ampie), su quello delle caratteristiche tecniche e delle funzionalità i prossimi Pixel sono dispositivi estremamente all’avanguardia. Basta scorrere la scheda tecnica del Pixel 4 e del Pixel 4 XL svelata dal portale statunitense per accorgersi che, per tutta la fine del 2019 e l’inizio del 2020, i telefonini Google saranno i migliori Android sul mercato.

Scheda tecnica Pixel 4 e Pixel 4 XL

Come già accaduto per gli smartphone della passata generazione, il Pixel 4 e il Pixel 4 XL sono di fatto identici, se non per alcuni dettagli. Abbiamo già accennato che da un punto di vista del design i due googlefonini saranno un po’ retrò: avranno ampi notch frontali (qui risiederà il “radar”), cornici pronunciate e un bump posteriore (l’area dove sono “alloggiati” sensori ed obiettivi posteriori) di forma quadrata e con uno scalino di diversi millimetri. Insomma, sarà impossibile non notarlo.

Dal punto di vista delle componenti interne, invece, Pixel 4 e Pixel 4 XL avranno pochi rivali per lungo tempo. Entrambi monteranno lo Snapdragon 855 probabilmente nella versione Plus lanciata in queste ultime settimane; avranno 6 gigabyte di RAM e arriveranno con due diversi tagli di memoria, da 64 e 128 gigabyte. Avranno poi il chip di sicurezza Titan M, che garantisce la crittografia immediata dei dati salvati in memoria. Ad alimentarli una batteria da 2.800 mAh (il Pixel 4) e da 3.700 mAh (il Pixel 4 XL).

Le novità più interessanti, però, riguardano il display e il comparto fotografico posteriore. Iniziamo dallo schermo: entrambi monteranno pannelli OLED con dimensioni variabili: 5,7 pollici (risoluzione FullHD+) per il Pixel 4 e 6,3 pollici  (risoluzione QuadHD+) per il Pixel 4 XL. I due googlefonini, inoltre, potranno contare su una frequenza di aggiornamento di 90 Hertz, rendendoli così idonei per il gaming mobile. Grazie a questo accorgimento, infatti, le immagini scorreranno in maniera più fluida e naturale.

Nella parte posteriore ci saranno due sensori fotografici: il principale da 12 megapixel e autofocus a riconoscimento di fase e un secondario da 16 megapixel con zoom ottico. Più interessante, invece, un particolare che deve ancora trovare conferma: Pixel 4 e Pizel 4 XL dovrebbero essere dotati di un accessorio che consentirà di utilizzare obiettivi intercambiabili, esattamente come accade in una fotocamera reflex.