Libero
plutone non è un pianeta Fonte foto: Shutterstock
SCIENZA

Perché Plutone non è considerato un pianeta?

Plutone è un pianeta o no? Il piccolo mondo ghiacciato, ai confini del Sistema Solare, è stato per ben settantasei il suo nono pianeta: ecco poi cosa è successo

"Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana c’era un pianeta di nome Plutone". Potremmo iniziare così questo articolo, prendendo a prestito l’incipit da Stars Wars, ma non sarebbe corretto, perché Plutone esiste ancora e fa ancora parte del Sistema Solare, soltanto che è sceso di categoria: da "pianeta" a "pianeta nano".

Scoperto nel 1930 da Clyde Tombaugh, all’Osservatorio Lowell di Flagstaff, tale corpo celeste è stato battezzato come l’antico dio degli Inferi greco da una bambina di 11 anni di nome Venetia Burney.

La sua estrema lontananza e le condizioni ambientali esagerate, ce lo fanno apparire come un oggetto enigmatico che per anni siamo stati abituati a chiamare "pianeta" fino a quando nel 2006 le cose sono cambiate. Ecco cosa è avvenuto esattamente.

Perché Plutone non è considerato un pianeta?

Nel 2006 gli scienziati dell’International Astronomical Union (IAU) hanno approvato la definizione di "pianeta" come un corpo celeste che "orbita intorno al Sole, ha una forma quasi rotonda e ha liberato il campo attorno alla sua orbita". Tale definizione taglia fuori Plutone dal novero dei pianeti del Sistema Solare perché non soddisfa il terzo requisito, ovvero non ha "ripulito la regione vicina da altri oggetti".

In pratica, nell’orbita gravitazionale attorno al Sole di Plutone sono presenti ancora troppi asteroidi e meteoriti, che il piccolo "ex-pianeta" non è riuscito ad assorbire nel tempo come invece hanno fatto i pianeti più grandi.

La conclusione? Plutone fa parte del Sistema Solare in qualità di "pianeta nano", una retrocessione in un gruppo ristretto nel quale si annoverano anche Cerere, Haumea, Makemake ed Eris. Tale decisione non ha trovato l’unanimità nella comunità scientifica, anzi!

Alcuni astrofisici, infatti, dissentono sul criterio usato per la declassazione, poiché lo spazio è pieno di oggetti volanti e tutti i pianeti ne hanno alcuni in prossimità della propria "regione vicina". In particolare, gli scienziati dissidenti sostengono che possono esserci altri criteri per accomunare i pianeti: la presenza delle lune e di un’atmosfera, per esempio. Plutone, come vedremo, possiede entrambi.

Plutone non è un pianeta, ma ci piace lo stesso!

Non serve essere un pianeta con la "P" maiuscola per avere un seguito appassionato. Plutone ne è la dimostrazione: da quando ha perso il suo ‘status’ di pianeta maggiore ha cominciato ad attirare l’attenzione di curiosi e appassionati di astronomia, come mai prima di allora.

Ecco 6 curiosità che rendono Plutone il "pianeta nano" più ‘rock’ dello spazio:

  • A seconda di dove si trova nella sua orbita oscillante, può essere distante fino a oltre 6 miliardi di chilometri dalla Terra.
  • La temperatura media può scendere a –200 gradi Celsius.
  • Il ghiaccio che ricopre la sua superficie non è ghiaccio d’acqua, come quello terrestre, ma ghiaccio composto da azoto e metano.
  • La luce del Sole arriva flebilmente sulla sua superficie, motivo per il quale appare come un corpo molto scuro.
  • Lo sapevi che la NASA ha un sito Web che ti consente di vedere quello che gli scienziati chiamano "Pluto Time", ovvero l’ora su Plutone? È sufficiente inserire la posizione e la località (può bastare Italia), per scoprire a che ora guardare fuori dalla finestra e capire come è la luminosità su Plutone nel suo mezzogiorno, ovvero nell’ora più brillante della giornata. Ti accorgerai che coincide con il nostro tramonto, oppure con le prime ore dopo l’alba.
  • Sono cinque le lune (i satelliti) di Plutone e si chiamano Caronte, Stige, Notte, Idra e Cerbero. Il più grande, Caronte, è circa le metà delle dimensioni del pianeta nano. Per fare un confronto, la nostra Luna è poco più di un quarto della grandezza della Terra. La conseguenza di questo rapporto ‘sballato’ è che la forza di gravità di Caronte richiama Plutone a oscillare nella sua orbita.

Plutone ha una festa tutta sua, che viene celebrata ogni anno dalla comunità scientifica internazionale. Si chiama Pluto Demoted Day e cade il 24 agosto, data nella quale Plutone è stato declassato da nono pianeta del Sistema Solare a pianeta nano dall’Unione Astronomica Internazionale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963