Libero
qualcomm snapdragon 8 gen 1 Fonte foto: Qualcomm
TECH NEWS

Qualcomm accelera sui chip, per colpa di Samsung

La crisi dei chip non è affatto finita e Qualcomm potrebbe essere costretta a cambiare strategia per il 2022 a causa di problemi alle linee produttive

L’industria dei chip ad alte prestazioni è da sempre molto competitiva, anzi moltissimo: non puoi fermare un attimo lo sviluppo di un processore che subito un competitor ti sorpassa per prezzo, prestazioni o per entrambi. Negli ultimi mesi, però, le cose sono ancor più complesse a causa della ben nota crisi dei chip e, per di più, a causa del fatto che i due più grandi produttori di processori per smartphone, cioè MediaTek e Qualcomm, sono entrambi “fabless“.

Con il termine “fabless" si intende il fatto che l’azienda non ha vere fabbriche di chip (le cosiddette “fonderie“) e si appoggia ad altre aziende per farseli produrre, dopo averli ingegnerizzati in casa. I chip di Qualcomm, ad esempio, li producono Samsung e TMSC. Nello specifico, l’attuale top di gamma Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 è prodotto da Samsung, perché TSMC ha le linee produttive impegnate a produrre i chip M1 di Apple, altra azienda “fabless“. Gli accordi tra i big dell’elettronica erano chiari, come anche le commesse: Samsung avrebbe dovuto produrre lo Snapdragon 8 Gen 1 fino a metà dell’anno, quando sarebbe dovuta entrare in funzione la linea produttiva di TSMC dedicata al successore 8 Gen 1 Plus, che inizialmente era previsto per maggio 2022. A quanto pare non andrà proprio così.

Che succede ai chip Qualcomm

Dall’estremo oriente arrivano notizie poco rassicuranti: Samsung non riesce a produrre abbastanza Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1. Questi chip sono usati da tutti gli smartphone top di gamma 2022 già annunciati e presentati, come Xiaomi 12, Motorola Edge X30, OnePlus 10 Pro.

Non si tratta di modelli poco importanti dal punto di vista dei numeri, specialmente se pensiamo a quanto ha venduto bene nel 2021 la gamma Xiaomi Mi 11 che ha preceduto l’attuale Xiaomi 12. Si prevede, quindi, che di chip 8 Gen 1 ne serviranno a breve parecchi e, se non ne arriveranno abbastanza, il rischio è che i migliori top di gamma 2022 non possano arrivare su tutti i mercati principali in quantità sufficienti a coprire la domanda.

Snapdragon 8 Gen 1 Plus

A questo punto potrebbe scattare il piano B di Qualcomm: accelerare la sostituzione di 8 Gen 1 (prodotto da Samsung) con 8 Gen 1 Plus (prodotto da TSMC). Allo stato attuale non sembra che TSMC abbia grossi problemi alla catena produttiva, è semplicemente saturo per gli ordini di Apple che, però, prima o poi verranno smaltiti.

Il nuovo Qualcomm Snapdragon 8 Gen 1 “Plus“, in realtà, è praticamente identico all’8 Gen 1 standard: si ipotizza che l’unica differenza sarà la frequenza massima di lavoro. C’è anche un’ipotesi che nessuno vuole prendere in considerazione ma che, se i rumor provenienti dall’est dovessero risultare corretti, potrebbe anche avverarsi: i chip 8 Gen 1 Plus verranno fatti lavorare alle frequenze di quelli normali, pur di coprire la domanda del mercato.

E’ un mondo strano quello dei chip top di gamma: se ti fermi sei perduto.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963