bici elettrica Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Quale bici elettrica acquistare

Guida all'acquisto delle migliori biciclette a pedalata assistita da acquistare in questo momento. Descrizione, caratteristiche e prezzo

Bici elettrica, bici a pedalata assistita ed e-bike. Parole sempre più utilizzate nella vita quotidiana e che oramai sono diventate familiari: questi mezzi per la micromobilità personale sono sempre più presenti nelle nostre città e con l’esplosione della pandemia, la necessità di trovare delle soluzioni alternative ai mezzi pubblici e il bonus bici 2020 da 500 euro, gli acquisti tenderanno ad aumentare.

Come si sceglie una buona bici elettrica? Quali sono i parametri da tenere in considerazione? Quali le differenze con una bici muscolare? E soprattutto, quale bici elettrica a pedalata assistita bisogna acquistare? In questa guida all’acquisto cercheremo di rispondere a tutte queste domande suggerendo alcuni tra i migliori modelli disponibili sul mercato in questo momento. Logicamente una grande differenza la fa il budget a disposizione: più soldi si hanno, migliore sarà la e-bike. Per scegliere correttamente la bici elettrica da acquistare, bisogna anche capire l’uso che se ne vuole fare: se la si utilizza solamente per andare a lavoro, basta una semplice e-bike senza troppi accessori, se invece la si vuole usare per il fuoristrada, è necessario optare per una mountain-bike elettrica.

Come scegliere la bici elettrica da acquistare

Prima di vedere i migliori modelli di e-bike presenti sul mercato in base alla fascia di prezzo, bisogna anche capire quali regole seguire per l’acquisto della propria bicicletta a pedalata assistita. Quali sono le caratteristiche fondamentali che deve avere? La prima cosa da controllare è sicuramente la qualità del telaio, proprio come se fosse una bici normale. Se il telaio non assicura un’ottima stabilità si rischia di cadere e di farsi molto male. Altrettanto importante è il peso della bicicletta elettrica. Essendo presente un motore e una batteria, le e-bike pesano molto di più rispetto alle bici normali. Peso che influisce negativamente sulla tenuta di strada e sullo sforzo che bisogna fare per andare avanti. Il consiglio è di acquistare una bici elettrica che sia relativamente leggera: lo sforzo sarà minore.

Non bisogna intestardirsi su caratteristiche che all’apparenza sembrano essere importanti, ma in realtà non lo sono: la batteria e il motore. In molti prediligono acquistare delle bici elettriche a pedalata assistita con un motore più potente spendendo centinaia di euro in più rispetto a una e-bike meno potente. Soldi che in molti casi sono sprecati: il motore delle e-bike, infatti, funziona fino ai 25 chilometri orari, il limite imposto dalla legge per i velocipedi. Lo stesso discorso vale per la batteria: l’autonomia dichiarata dai produttori in molti casi è errata perché non tiene in considerazione tanti fattori esterni che influenzano la durata, come ad esempio il percorso e il manto stradale.

Bisogna fare molta più attenzione a dove è posto il motore in una bici elettrica a pedalata assistita. Possono essere tre le posizioni: davanti, dietro e al centro. In base a dove è posizionato cambia la distribuzione del peso nella bici e anche la stabilità in strada.

Nilox X5

Nilox è un’azienda specializzata nella produzione di mezzi per la mobilità personale (biciclette elettriche, monopattini e non solo). La bici a pedalata assistita Nilox X5 è uno dei migliori modelli per chi ha un budget che non supera i 1000 euro. Non è molto leggera (23 chilogrammi), ma ha una struttura molto stabile che permette di guidarla facilmente nel traffico. Il cambio è a sei rapporti, mentre le modalità di assistenza alla pedalata sono tre. La batteria assicura un’autonomia di circa 60 chilometri. Disponibile su Amazon, ha un costo inferiore ai 750 euro.

Benelli Giò

Se l’utilizzo che si deve fare della bici elettrica a pedalata assistita è prettamente cittadino, la e-bike Benelli Giò è l’ideale. Si tratta di una bici elettrica a pedalata assistita che ha un buon rapporto qualità-prezzo e permette di divincolarsi abbastanza facilmente nel traffico. Sono disponibili due modelli: una da donna con ruote da 26 pollici e una da uomini con cerchi da 28 pollici. La forcella è ammortizzata e non si deve avere paura di prendere delle buche mentre si è su strada. La batteria assicura un’autonomia di circa 60 chilometri su un percorso cittadino. Sul manubrio è presente anche un computer di bordo che permette di scegliere tra quattro diverse modalità per la pedalata assistita. La bici elettrica Benelli Giò costa più di 1.000 euro.

Armony Perugia Advance

Altra bici da passeggio, la Armony Perugia Advance è una e-bike con una struttura piuttosto solida e che assicura un’autonomia di circa 60 chilometri. Dispone di ben 5 modalità di pedalata assistita e anche della possibilità di attivare la funzione Easy Walk che aiuta a ripartire quando ci si ferma in salita. Il cambio Shimano ha sei rapporti. Come tutte le e-bike, il supporto del motore arriva fino ai 25km/h, limite imposto dalla legge. Il prezzo della e-bike Armony Perugia Advance è di poco inferiore ai 1000 euro.

Argento Bike Omega

Ottanta chilometri di autonomia per l’Argento Bike Omega, una e-bike che monta un cambio Shimano a 7 rapporti e che permette di controllare tutte le funzionalità tramite il computer di bordo. Per la pedalata assistita è possibile scegliere tra tre diverse modalità, ognuna con un’erogazione differente della potenza del motore. I freni sono a disco. La bicicletta è disponibile anche su Amazon. Il prezzo è di poco superiore ai 1000 euro. 

NCM Milano

Bicicletta da passeggio, la NCM Milano permette di percorrere fino a 120 chilometri utilizzando la modalità Eco. Inoltre, ha anche una porta USB che permette di utilizzare la batteria per ricaricare il proprio smartphone. Fino al raggiungimento dei 25 chilometri orari il motore supporta la pedalata, ma una volta superata la velocità massima bisogna fare affidamento solo sulle proprie gambe. Il cambio è Shimano e ha 7 rapporti. Il prezzo è superiore ai 1000 euro.

Bottecchia BE11E

Nel mondo delle biciclette la Bottecchia è una garanzia. L’azienda italiana ha seguito i trend di mercato e ha iniziato a produrre bici a pedalata assistita, mantenendo sempre la propria filosofia. Per chi è alla ricerca di una e-bike da utilizzare agilmente nel traffico cittadino la Bottecchia BE11E può essere una valida soluzione. La bici a pedalata assistita ha una buona stabilità anche sui percorsi più accidentati, come quelli dell centro città dove molto spesso sono presenti i sampietrini. La forcella è ammortizzata e questo permette di assorbire abbastanza bene le buche. La batteria assicura un’autonomia di circa 50 chilometri. Il prezzo è di circa 1000 euro.

NCM Moscow

Chiudiamo la guida all’acquisto sulle biciclette elettriche con una mountain-bike. La NCM Moscow ha una struttura piuttosto robusta in grado di assorbire tutti i salti e di domare al meglio lo sterrato. Sul manubrio è presente un computer che permette di gestire al meglio la potenza e l’autonomia della batteria che arriva fino a 120 chilometri. Per chi ama andare in giro per sentieri, la NCM Moscow è l’ideale.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963