Un utente tiene in mano una lampadina
TECH NEWS

Quali sono le migliori invenzioni del 2018

Il settimanale statunitense Time ha stilato una classifica delle 50 migliori invenzioni di questo 2018, ecco alcune delle più innovative e rivoluzionarie

27 Novembre 2018 - Come ormai da tradizione, anche quest’anno gli esperti della rivista statunitense Time hanno realizzato una lista delle migliori invenzioni del 2018, selezionate in base all’impatto che hanno avuto o che potranno avere (ad esempio, potrebbero rivoluzionare il nostro modo di vivere) sulla nostra vita e quotidianità.

In totale, il Time ha scelto 50 diverse invenzioni presentate nel 2018 che potrebbero avere un impatto evidente nel prossimo futuro. Rispetto alle innovazioni scelte nel 2017, quelle del 2018 sono il doppio. L’anno scorso infatti il settimanale scelse “solo” 25 invenzioni da inserire nella lista delle scoperte rivoluzionarie. Le scoperte che hanno influenzato questo 2018 e che potranno influenzare i nostri gesti quotidiani in futuro sono tra le più svariate: dai farmici contro l’emicrania ai collant indistruttibili o un biberon dalla forma rivoluzionaria. Ma ecco nel dettaglio quali sono le principali innovazioni che hanno segnato questo 2018 secondo il Time.

Le principali invenzioni del 2018

Delle cinquanta invenzioni rivoluzionare di questo 2018 ne abbiamo scelto cinque. Quelle che in generale potrebbero cambiare il loro settore di riferimento oppure aiutare le persone nella vita di tutti i giorni. Tra le invenzioni più importanti in ambito sociale troviamo Aira, soluzione che potrebbe permettere alle persone ipovedenti di vivere una vita più normale. Utilizzando una serie di wearable e fotocamere, la persona con problemi di vista viene “guidata” a distanza da un operatore che descrive a voce l’ambiente che lo circonda. In questo modo gli ipovedenti possono svolgere attività quotidiane come cucinare, allenarsi o muoversi in completa autonomia.

Un paio di collant è per sempre. Molto probabilmente dirà così lo spot pubblicitario dei Sheerly Genius, i collant fatti di Sheertex, il polimero più resistente al mondo. La vita media di queste calze da donna è di circa 50 anni. Non male rispetto ai classici collant da donna che spesso si rompono dopo pochi utilizzi e inquinano così non poco il pianeta oltre a rappresentare un continuo costo per i consumatori.

Se una delle nostre principali preoccupazioni al mondo è l’inquinamento e siamo spaventati dalle emissioni provocate dagli allevamenti intensivi della carne possiamo affidarci ai prodotti Beyond Meat. Si tratta di salsicce e hamburger vegetali dal gusto e dalla forma molto simile agli alimenti fatti esclusivamente di carne bovina o suina. Stando a quanto riporta il Time il beyond hamburger e la beyond sausage contengono il 43 per cento in meno di grassi ed è molto più ecologico produrli rispetto agli allevamenti animali.

Ancora non sono in commercio, ma già dal 2019 dovrebbero fare la loro comparsa in diversi negozi di ottica. Stiamo parlando delle lenti a contatto Acuvue Oasys with Transitions, particolari lenti che si adattano alle differenze della luce nei diversi ambienti, comportandosi come gli occhiali con lenti transitions. In questo modo non avremo problemi a tenere gli occhi ben aperti anche se c’è molto sole e non abbiamo degli occhiali da sole. Inoltre evitano l’effetto un po’ antiestetico del cambio di colore delle lenti degli occhiali Transitions.

Aimovig è il primo medicinale pensato esclusivamente per l’emicrania. Una patologia che tra lo stile di vita stressante e l’uso intensivo dei device elettronici colpisce sempre più persone in tutto il mondo. Il medicinale rispetto ad altri pensati per curare i continui mal di testa ha meno effetti collaterali e ha un’azione efficace superiore del 50%.