Libero
huawei p50 pro Fonte foto: Chikena / Shutterstock
ANDROID

Quando arriva Huawei P60

Huawei P60 dovrebbe essere lanciato in Cina in primavera, e poi forse in altri Paesi, con tante migliorie soprattutto a livello di comparto fotografico

Da due anni Huawei non aggiorna la sua famiglia di smartphone della serie P. Dal P50  (in foto) lanciato nel 2021, l’azienda, sembra ora intenzionata da ridare vigore alla famiglia con due nuovi modelli il P60 e il P60 Pro. Questi porteranno notevoli miglioramenti rispetto al P50, anche perché due anni di mancati aggiornamenti nel mondo degli smartphone sono un’eternità a livello di tecnologie.

Tuttavia, ci possiamo aspettare da Huawei P60 esattamente gli stessi punti di forza del P50 (merito di Huawei) e gli stessi limiti tecnici (colpa del famoso ban americano). Se prevarranno i primi sui secondi, o il contrario, dipenderà molto da cosa cerca l’utente e da quali sono le sue priorità.

Huawei P60, come sarà

Le indiscrezioni in arrivo dalla Cina parlano di un SoC Snapdragon 8+ Gen 1, per il P6 Pro ma con un modem limitato alla connessione 4G. Questo perché Qualcomm ha una licenza speciale del Governo statunitense per vendere chip a Huawei ma solo se non contemplano la connessione 5G. Questa sarà una delle pecche maggiori dei nuovi flagship cinesi, che sul mercato se la dovranno vedere con smartphone premium che propongono SoC più recenti (Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 e Mediatek 9200) tutti abilitati alle reti 5G.

Per ovviare in qualche modo a questa mancanza, Huawei per i suoi P60 e P60 Pro si è concentrata sul comparto fotografico, dove ha ancora ottime carte da giocare, come dimostra già l’attuale P50 Pro. Secondo i rumor il sensore Sony IMX789 da 52 MP è quello scelto per la fotocamera principale del P60. Questo sensore ha una dimensione pari a 1/1,35 pollici e offre pixel da 1,12µm. Dovrebbe anche essere affiancato da sensore ultra grandangolare da 50 MP, che potrebbe essere il Sony IMX858. Probabile un terzo sensore Sony IMX351 da 18 MP che fungerà da teleobiettivo.

E per rendere ancora più appetibili i nuovi smartphone Huawei pare abbia intenzione di portare la funzione di apertura variabile, già vista nel Mate 50, anche sui suoi prossimi flagship. Inoltre dovrebbero offrire anche la tecnologia di imaging proprietaria chiamata XMAGE.

Novità, sempre secondo i rumor, anche per la batteria che dovrebbe essere da 5.500 mAh e compatibile con la ricarica veloce via cavo da 100W, cioè 34W in più di quella del P50. Non cambierà, al contrario, la ricarica wireless che dovrebbe rimanere a 50W.

Altre caratteristiche che il produttore ha lanciato con il suo Mate 50, oltre alla funzione di apertura variabile dei sensori della fotocamera, verranno riproposte su due nuovi smartphone. Tra queste spicca la presenza del vetro Kunlun che, secondo il produttore cinese, è il più resistente al mondo montato sugli smartphone.

Non mancherà la comunicazione satellitare, anche se i modelli che potrebbero essere venduti al di fuori dalla Cina, sempre per i solti motivi, potrebbero non disporre della compatibilità con tutti i sistemi satellitari che gli altri smartphone non Huawei offrono.

Huawei P60: quando arriva

Huawei non ha al momento lasciato trapelare nulla su un lancio dei nuovi P60 e P60 Pro, ed anzi non ha mai parlato neanche indirettamente. Basandoci come sempre sui tanti rumor, e scegliendo i leaker più affidabili, il lancio dei nuovi Huawei P60 e Huawei P60 Pro dovrebbe avvenire nel mese di marzo 2023.

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963