nintendo switch Fonte foto: luchschenF / Shutterstock.com
VIDEOGIOCHI

Quando arriva la Nintendo Switch Pro con schermo OLED

La nuova console Nintendo Switch Pro arriverà prima del previsto e avrà uno schermo OLED: tutte le novità

Veronica Nicosia
Veronica Nicosia Giornalista scientifico

Laureata in astrofisica, giornalista scientifico e content editor SEO, scrive di tecnologia per magazine online e carta stampata. Nel 2020 approda a Libero Tecnologia

Una notizia particolarmente piacevole attende al varco gli appassionati di gaming: Nintendo Switch Pro, dotata di schermo OLED, potrebbe essere lanciata sul mercato globale molto più presto di quanto finora previsto, ampliando così il ventaglio delle proposte relative ai dispositivi di gioco portatili.

A dare la conferma della possibilità di poter presto toccare con mano la versione aggiornata di Nintendo Switch Pro è stato un report stilato dal colosso dell’informazione Bloomberg. Con l’occasione, l’agenzia ha anche segnato sul calendario un possibile arco temporale per l’annuncio ufficiale: si tratta, infatti, dei giorni che precederanno l’Electronic Entertainment Expo (E3), fiera totalmente dedicata ai videogiochi che ogni anno viene organizzata dall’Entertainment Software Association che anche quest’anno si terrà a partire dal 12 giugno al Convention Center di Los Angeles seppure in forma completamente virtuale.

Nintendo Switch Pro, come sarà la console

La nuova Nintendo Switch Pro dovrebbe contare su due punti di forza estremamente interessanti dal punto di vista di gioco: il display OLED da 7 pollici, realizzato e fornito da Samsung, e il chip Nvidia che sfrutta la tecnologia DLSS per avere a disposizione un flusso in uscita in formato 4K da connettere alle smart TV di ultima generazione, per un’esperienza visiva di primo livello anche su una console compatta come quella della casa nipponica.

Nintendo e la lotta contro il tempo (e i processori)

Momento focale sarà, dunque, quello del 12 giugno: bisognerà aspettare tale data per sapere di più sul futuro del dispositivo portatile che vedrà una vera rivoluzione paragonata al passato. Se tutto dovesse andare per il meglio, per Bloomberg i giocatori potranno trascorrere ore di divertimento sulla piccola di Nintendo già entro la fine del 2021.

Nonostante la situazione pandemica abbia reso difficile il reperimento del modello attuale in diverse regioni del globo, a causa di una commistione tra difficoltà di realizzazione e di distribuzione al pari di quanto accaduto ad big player del calibro di Sony con la sua PlayStation 5, nel documento l’atteggiamento di Nintendo appare confidente.

La scarsità di processori e altri pezzi fondamentali non sembra mettere alcuna paura: “Le linee produttive sono meglio preparate per il potenziale cambiamento dei componenti e le parti che Nintendo sta utilizzando sono soggette a una minore concorrenza rispetto a quelle delle console più potenti dei suoi rivali“, si legge nel rapporto. A gettare qualche ombra, però, è un’altra considerazione dell’agenzia che sottolinea come “la capacità dell’azienda di soddisfare la domanda dei consumatori non sarà garantito “. Ce la farà, Nintendo, ad avviare la produzione in tempo utile?

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963