Libero
redmi k50 gaming edition Fonte foto: Redmi / Weibo
ANDROID

Redmi K50 in arrivo con due chip al debutto

La gamma Redmi K50 punta forte sui chip non Qualcomm: in arrivo K50 e K50 pro con i nuovi MediaTek Dimensity 9000 e Dimensity 8100

Dopo il lancio avvenuto venti giorni fa del suo Redmi K50 Gaming Edition (in foto), l’azienda cinese si appresta a ufficializzare gli altri smartphone dell’attesa gamma K50. A tal proposito, poche ore fa Lu Weibing (general manager di Redmi e vicepresidente di Xiaomi) ha rivelato un dato di non poco conto.

Nel corso di un’intervista, il manager della compagnia ha infatti affermato che il prossimo smartphone Redmi K50 sarà alimentato dal chip di punta Mediatek Dimensity 9000 e che il lancio dei telefoni non è (purtroppo) dietro l’angolo. Tuttavia, il noto leaker Digital Chat Station ha svelato che ad avere a bordo il suddetto processore sarà solo il modello più potente dell’intera serie, vale a dire il Redmi K50 Pro+. D’altra parte, la versione standard K50 dovrebbe essere provvista di un altro chip targato MediaTek, vale a dire il Dimensity 8100. In buona sostanza, i Redmi K50 in arrivo avranno due chip differenti.

Dimensity 9000: com’è

Il Dimensity 9000 che dovremmo trovare a bordo del Redmi K50 Pro+ è un chip octa-core che integra l’architettura CPU ARM V9 ed è formato da un core ultra Cortex X2 a 3,05 GHz, tre core ad alte prestazioni Cortex A710 a 2,85 GHz e quattro core ad alta efficienza Cortex A510.

Il chip presenta una struttura molto simile allo Snapdragon 8 Gen 1 di Qualcomm, per cui la resa potrebbe essere analoga. Inoltre, questo SoC supporta la memoria RAM LPDDR5X fino a 7500 Mbps e annovera il modem 5G Sub-6 GHz ed è compatibile con il Dual SIM Dual Active 5G/4G.

Dimensity 8100: com’è

Come affermato in precedenza, sotto il cofano del Redmi K50 vanilla dovremmo trovare il Dimensity 8100 presentato recentemente durante il Mobile World Congress 2022 di Barcellona. Si tratta in questo caso di un processore composto da 4 core ad alte prestazioni ARM Cortex A78 (2,85 GHz su 8100 e 2,75 GHz su 8000) affiancati da 4 Cortex A55 a risparmio energetico. Per quanto riguarda la GPU, è una ARM Mali G610.

L’impostazione di questo chip è identica a quella dei top di gamma del 2021, ad esempio il Qualcomm Snapdragon 888. Dai primi benchmark le prestazioni sembrano analoghe, quindi molto buone.

Redmi K50 Pro: come sarà

Nell’attesa di assistere al debutto dei nuovi flagship di Redmi, vale la pena ricordare che il modello K50 Pro dovrebbe godere di un display da 6,6 pollici e di un minimo di 6 GB di RAM e 128/256 GB di spazio di archiviazione. Per quanto riguarda la configurazione fotografica, ci aspettiamo tre sensori posteriori con la cam principale da 64 megapixel.

La batteria dovrebbe essere da 4.700 mAh con ricarica rapida 120W, mentre a far girare il telefono ci aspettiamo la skin MIUI 13 basata su Android 12.

Prezzo e disponibilità

Il Redmi K50 Pro dovrebbe essere disponibile intorno alla metà del 2022 al prezzo, molto probabilmente, di 1112 Rupie Indiane (267 euro circa, al cambio attuale). Va ricordato, in ogni caso, che in Europa il device potrebbe costare molto di più, a causa dei costi d’importazione e delle tasse più alti.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963