pc pieghevole Fonte foto: Foto repertorio/Shutterstock, Inc.
SMART EVOLUTION

Samsung prepara il suo primo laptop pieghevole

Samsung si starebbe preparando ad un'altra "prima": dopo aver portato i display pieghevoli sugli smartphone, sarebbe arrivato il momento dei laptop

Samsung sarebbe al lavoro sul suo primo laptop con display pieghevole. L’indiscrezione è stata lanciata su Twitter da un informatore in genere affidabile e bene informato su quanto avviene dalle parti di Seoul come Ice Universe, ed è coerente con quanto ci si aspetta da un’azienda come Samsung, che più di altre ha il know how per affrontare un progetto complesso come questo.

La realizzazione di un computer portatile con display pieghevole non dev’essere semplice. È certo una sfida affascinante per i progettisti, ma servono anche grossi investimenti economici e una conoscenza sufficiente dell’argomento e delle sfide che comporta. Tuttavia non sembra che nel panorama tecnologico attuale ci sia un’azienda che più di Samsung possa affrontare la sfida, forte dell’esperienza accumulata in tre generazioni di smartphone pieghevoli a vario titolo, di cui l’ultima, con i Galaxy Z Fold3 e Z Flip3, è sul mercato da pochissimo.

La potenza del font e dei termini corretti

Ice Universe ha condiviso su Twitter quello che dovrebbe essere uno screenshot di una dicitura “Galaxy Book Fold 17". Ad avvicinare il tutto a Samsung è il carattere utilizzato, tipico delle denominazioni di tutti i prodotti dell’azienda coreana e utilizzato pressoché ovunque sul portale dell’azienda.

Quindi, anche se il logo Samsung non figura nello screenshot di Ice Universe né l’informatore menziona l’azienda di Seoul, non possono esserci dubbi che quella denominazione appartenga ad un prodotto di Samsung, come se del resto il termine Galaxy non sia già di per sé indissolubilmente legato all’azienda.

La forza di quanto creato da Samsung negli anni lo si vede in questi momenti, quando basta un semplice screenshot a dire tanto su un prodotto di cui, fondamentalmente, non si sa ancora nulla. Ma, appunto, basta un’analisi per sapere tanto. Galaxy Book, ad esempio, identifica tutti i notebook di Samsung come i recenti Galaxy Book Go o Galaxy Book Pro.

Fold è altrettanto autoesplicativo, perché ormai dal 2019 contraddistingue i pieghevoli “a libro" dai restanti smartphone Galaxy, infine “17" dovrebbe identificare la diagonale del display.

Galaxy Book Fold 17 potremmo averlo già visto

È curioso il fatto che alla Display Week 2021 Samsung abbia mostrato come anni di ricerche e investimenti abbiano fruttato display pieghevoli con fattori di forma diversi e di conseguenza scopi differenti. In un video realizzato per l’occasione appare proprio quello che potrebbe essere il misterioso Galaxy Book Fold 17, ossia, di fatto, un tablet molto più grande del solito con una piega al centro in modo da essere chiuso su se stesso quando non utilizzato.

Qualcuno obietterà che manca la tastiera, ed in effetti nel prototipo mostrato in video non c’è spazio per una tastiera fisica perché è tutto occupato dal display. Samsung potrebbe rimediare con una soluzione già nota, cioè con una tastiera rimovibile che si collega in wireless al Galaxy Book Fold 17 oppure con un connettore apposito, magari magnetico.

Al momento, come detto, le informazioni sono scarse, per non dire assenti. Ma a breve ne sapremo certamente di più su questo progetto affascinante.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963