cos'è la scheda video Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Guida all'acquisto della migliore scheda video per pc

Leggi questa guida completa sulle migliori schede video. Uno dei componenti fondamentali per un PC. Ecco come scegliere tra quella integrata o esterna.

Una delle parti più importanti di un pc, sia che si tratti di un computer fisso che di un portatile, è la scheda video. Si tratta della parte di un pc fondamentale, quella che recepisce il segnale elettrico e ha poi il compito di trasformarlo in immagini. In origine queste schede avevano il compito di trasmettere solo contenuti testuali, ma col passare del tempo, e l’evolversi della tecnologia, sono diventate dei trasmettitori di immagini sempre più complesse. Una scheda video pc, per essere di qualità deve essere scelta, tra l’altro in relazione al monitor, allo spazio disponibile nel case e alla potenza dell’alimentatore del pc sul quale si vogliono utilizzare.

Come scegliere la scheda video: tipologie di CPU

In commercio le schede video si dividono in due grandi tipologie, in relazione al produttore della GPU che le fa funzionare:

La GPU (graphic processing unit) è il circuito creato per manipolare il funzionamento della memoria grafica, che ha lo scopo di accelerare la creazione delle immagini sullo schermo. La AMD produce ottime schede video, perfette per gli utenti che ne cerchino una per il gaming in Full HD. Nvidia resta però senza rivali nella fascia dei prodotti top di gamma, con i modelli GTX 1080 e 1080 Ti e con le RTX e RTX 2080. I prodotti di entrambe le case produttrici possono essere montati sia su monitor FreeSync che G-Sync.

Tipi di schede video

Ancora prima di parlare di scheda video integrata o esterna, dobbiamo parlare di prodotti entry level, fascia media e fascia alta. I modelli entry level sono consigliati a chi non cerca qualcosa per il gaming, e non usa programmi grafici pesanti, e quando la CPU non possiede una scheda video integrata. Quelle di fascia media sono adatte, ad esempio, per chi usa i visori e a chi gioca a 1080p. Prodotti di fascia alta e premium sono invece le schede che permettono una risoluzione a 4K, come i modelli RTX della Nvidia.

Caratteristiche di una scheda video

Dopo aver scoperto che cosa è una scheda video e le due principali marche che le producono è arrivato il momento di capire quali sono le caratteristiche da conoscere per fare l’acquisto migliore. Nella scelta della giusta scheda video ci sono alcuni aspetti che infatti proprio non possono essere dati per scontati, vediamoli insieme.

Dimensioni della memoria video

Questo è il principale fattore da valutare. 3-4 GB sono le dimensioni minime di una buona scheda, adatte anche se la si cerca per la riproduzione di giochi. Se invece si cerca qualcosa di più tecnico e professionale, in grado di rendere ottime riproduzioni anche con video a 4K, allora è necessario avere una memoria di almeno 8 GB.

Velocità e memoria

La scheda video migliore è quella più veloce. La velocità di una scheda video si può misurare in MHz, GHz o Gbps, cioè in gigabite al secondo. In base a questo potrai trovare schede:

  • GDDR3, GDDR5X, GDDR5, GDDR6;
  • HBM, HBM2 e HBM3 (questa è la tipologia migliore).

La velocità della GPU, assieme a quella del processore, determina le effettive prestazioni della scheda

L’interfaccia

Un altro aspetto importante da valutare, prima di acquistare una scheda è quello relativo alla sua interfaccia o bus della memoria video. Quella con il numero più alto è la migliore. L’interfaccia è quella parte attraverso la quale la scheda video si connette con la scheda madre, scambiando così le informazioni con il resto del pc. La dimensione dell’interfaccia è espressa in multipli di bit.

Form factor

La scheda video ha una dimensione, non solo virtuale, ma anche fisica, è quindi necessario sceglierne una che possa essere inserita nell’apposito slot, che può essere sia singolo che doppio. Questo naturalmente nel caso in cui si opti per una scheda grafica interna. Il tipo con il doppio slot è molto frequente nelle schede da gaming, che hanno 2 slots di espansione. I PC compatti con una scheda madre ITX mini, supportano schede video altrettanto piccole, dalla lunghezza massima di 20 cm.

Thermal Design Power (TPI)

Con il nome di TPI si intende quel meccanismo che si occupa della dissipazione del calore del PC. Anche se, a prima vista, non sembrerebbe avere un diretto collegamento con le schede video, va tenuto presente che questo deve riuscire a supportare le frequenze di cui questa ha bisogno per farla funzionare alle frequenze di fabbrica. Quindi se si dovesse usare una scheda molto potente, che necessita di molti Watt per funzionare, ai quali si sommano quelli necessari per far funzionare le altre parti della macchina, potrebbe accadere che la potenza prodotta dall’alimentatore non sia sufficiente e ne occorra uno più potente.

Le porte

Se si sceglie una scheda video esterna è importante controllarne le porte, che permettono di collegarla al computer. I monitor possono infatti avere un HDMI, altri una DisplayPort e altri ancora un DVI. È quindi fondamentale controllare le porte prima di procedere con l’acquisto, per evitare poi di dover acquistare un adattatore. Questo naturalmente non accade se si opta per una scheda interna o una integrata.

Tipologia di schede video

Le schede video possono essere principalmente di 3 tipologie: esterna, interna o integrata. Questa ultima tipologia è incorporata direttamente dentro la CPU, aspetto che la rende meno potente e più economica, ma al tempo stesso permette di usare il sistema operativo di base per utilizzarla. Queste schede hanno come svantaggio il fatto che non permettono di usare programmi di montaggio o videogiochi di ultima generazione, con grafica 3D. Questo è il modello di scheda video per pc portatile. Le schede integrate, per funzionare, si appoggiano direttamente alla RAM del pc.

La scheda video esterna può essere montata anche su PC portatili, oltre che sui fissi. Una scheda dedicata si presenta come un chip, dotato di un meccanismo di raffreddamento autonomo e una memoria RAM autonoma, che viene utilizzata solo per la grafica. Il loro prezzo può variare da 50 euro a migliaia di euro. Per gli amanti della fotografia e per chi si occupa di grafica, di solito sono sufficienti schede dal costo di 100-200 euro.

Le migliori schede video in commercio

Le schede video devono essere scelte in relazione all’uso primario che si intende farne. Per questo, tra i modelli descritti qui di seguito, è stato necessario distinguere i modelli migliori, tra quelli per gaming e quelli per altri scopi, come editing e fotografia. Le prime infatti dovranno essere più potenti e con una memoria maggiore, per garantire performance elevate. Qui di seguito trovi l’elenco dei modelli migliori del 2020.

Schede per gaming

Dal costo decisamente elevato, ma dalle performances di alto livello, c’è la scheda video NvidiaTuring, dalla memoria di 11 GB. La sua CPU è da 1350 MHz e ha 4352 core. La TCP è di 250W.è la più adatta per la riproduzione in 4K e per l’Ultra HD. Decisamente più economica è la Sapphire Pulse RX 5600 XT; la sua architettura è Turning e il numero di core 2304, supportati da un TDP di 160 W. 6 GB di memoria e una GPU di 1615 MHZ completano il quadro. Mentre la prima proposta ha un costo di circa 1400 euro, la seconda ne ha uno intorno ai 350. Ancora meno costosa (160 euro circa) è la MSI Radeon RX 570 Armor 4G OC. Architettura GCN 4.0, 2048 core, 1168 MHz di GPU, 4 GB di memoria e 120W di TDP sono le sue caratteristiche tecniche.

Schede migliori per editing e grafica

Quale scheda video scegliere per editing e grafica? Quella che ha la capacità di enfatizzare la potenza di calcolo dei programmi che si usano per la grafica, come Adobe Photoshop o Illustrator, che in questo modo riescono a essere utilizzate in modo completo. Memoria, velocità e connessioni sono i valori da analizzare, prima dell’acquisto. Il prodotto top di gamma, per professionisti è la AMD Radeon PRO WX 8200, dal costo di circa 1200 euro. Il chip è costruito su architettura Vega, con 56 unità di calcolo e 4 connessioni Mini DisplayPort 1.4; non è presente uscita HDMI. Ha 8 GB di memoria.

Circa 700 euro occorrono per la PNY Nvidia Quadro M4000, con GPU Maxwell, 8 GB di memoria e 192 GB/s, con un consumo di soli 120W. Per chi cerca un prodotto di qualità, ma economico, con meno di 200 euro è possibile acquistare la MSI Radeon RX 570 Aror. Le sue caratteristiche tecniche iniziano con 8 GB di memoria, chipset AMD, 2018 core units e un BUS di memoria di 256 bit. Le porte di cui dispone sono 3: HDMI, DisplayPort e DL-DVD-D. Questa scheda video, ha un sistema di raffreddamento che usa 2 ventole e un radiatore di buone dimensioni. Questa è la scheda grafica consigliata per chi è alla ricerca di un prodotto entry level, da usare però anche per il gaming.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963