Libero
apple tv plus Fonte foto: Apple
TV PLAY

Streaming: anche Apple alza i prezzi

Ritocchi di circa due euro per Apple Music, Apple TV+ e Apple One, l'abbonamento "all in one" che include i principali servizi in cloud della mela morsicata

Apple ha annunciato un aumento dei prezzi di quasi tutti i suoi servizi in abbonamento. Apple Music, Apple One e Apple TV + aggiornano le loro tariffe a partire da oggi, anche in Italia. Apple Arcade, è l’unico servizio che non è stato colpito da questo aumento e mantiene il suo prezzo di lancio. La mossa di Apple si inserisce in un quadro generale di rialzo dei prezzi per tutti che ha già visto (o sta per vedere) crescere il costo dell’abbonamento di Disney+, Amazon Prime Video, Netflix.

Perché Apple Music e Apple TV+ costano di più

Secondo le dichiarazioni rilasciate da un portavoce di Apple al sito 9to5Mac, l’aumento del prezzo di Apple Music è dovuto agli ultimi miglioramenti che il servizio ha ricevuto, all’incremento del costo delle licenze e al fatto che gli artisti si fanno pagare di più per il loro lavoro. Nel caso di Apple TV+, invece, Apple afferma che il catalogo è stato ampliato rispetto a quello di tre anni fa, quando fu lanciata la piattaforma a "un prezzo bassissimo".

Da oggi, e fino a ulteriori modifiche, i nuovi costi dei servizi Apple in streaming sono i seguenti:

Apple Music

  • Individuale: 10,99 euro al mese (invece di 9,99 euro)
  • Famiglia: 16,99 euro al mese (invece di 14,99 euro)

Apple TV+

  • Mensile: 6,99 euro (invece di 4,99 euro)
  • Annuale: 69 euro all’anno (invece di 49,99 euro)

Apple One

  • Individuale: 16,95 euro al mese (invece di 14,95 euro)
  • Famiglia: 22,95 euro al mese (invece di 19,95 euro)
  • Premium: 31,95 euro al mese (invece di 28,95 euro)

Gli abbonati attuali riceveranno le notifiche degli aumenti di prezzo pianificati 30 giorni prima del rinnovo del servizio al prezzo più alto. Potranno ovviamente disdire tali abbonamenti, ma se non faranno nulla Apple preleverà dai conti correnti associati il costo maggiorato dell’abbonamento sottoscritto.

I costi di Apple TV si potrebbero abbassare un domani quando, come si vocifera da tempo, Apple introdurrà un abbonamento con spot pubblicitari durante la visione di un contenuto. Al momento non è chiaro quando e se questo avverrà. Rumor insistenti riferiscono che l’abbonamento con pubblicità, già proposto da Netflix e molto presto anche da Disney, dovrebbe essere lanciato negli Stati Uniti nel 2023 per poi essere proposto anche negli altri paesi.

Apple: anche le app sono più care

Va notato che questi non sono gli unici aumenti di prezzo che coinvolgono l’universo Apple. Come annunciato lo scorso 19 settembre, l’azienda di Cupertino dal 5 ottobre ha alzato i prezzi degli acquisti nell’App Store. In quest’ultimo caso, l’aumento dei prezzi si è materializzato in contemporanea in diversi paesi, compresi tutti quelli che utilizzano l’euro come moneta e quindi anche l’Italia.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963