Telegram Fonte foto: BigTunaOnline / Shutterstock.com
TECH NEWS

Telegram non funziona in Italia e in Europa, cosa succede

La piattaforma di messaggistica russa non funziona in tutta Europa dal tardo pomeriggio del 13 ottobre. Ignote le cause, ma non è da escludere un attacco hacker

13 Ottobre 2018 - Se state provando a connettervi a Telegram e non ci riuscite, non preoccupatevi: non è colpa vostra, né del vostro smartphone e tantomeno del vostro operatore telefonico. Dal tardo pomeriggio di oggi, infatti, Telegram è down e nessuno sa ancora spiegarsi il perché.

La piattaforma di messaggistica ideata e creata dallo sviluppatore russo Pavel Durov già in passato ci aveva abituato a malfunzionamenti di vario genere ma, probabilmente, mai di questa portata. Telegram non funziona in tutta Europa, e non solo in Italia, con picchi di segnalazioni soprattutto nei Paesi del Nord Europa. Insomma, un pessimo sabato sera per gli sviluppatori Telegram, costretti agli straordinari nel tentativo di ripristinare una situazione che sembra sempre più critica.

Perché Telegram non funziona

Al momento, nonostante siano passate già alcune ore dalle primissime segnalazioni, gli sviluppatori della piattaforma di messaggistica non hanno ancora comunicato quali potrebbero essere i problemi che hanno causato un malfunzionamento di questa portata. Tenendo conto della durata e della vastità del problema, però, è facilmente ipotizzabile che si tratti di un problema riguardante uno o più data center del Vecchio Continente. Così, se un utente prova a connettersi al proprio account Telegram, non riceverà risposta dal server di “riferimento” e non riuscirà a scambiare messaggi con i proprio amici.

Lo scenario che si è venuto a creare, però, fa sorgere anche altre ipotesi. Visti i rapporti a dir poco burrascosi tra Durov e il Presidente russo Vladimir Putin, qualcuno ipotizza un possibile attacco hacker che voglia mettere in ginocchio chi si trova a gestire la piattaforma di messaggistica. Per ora si tratta solamente di supposizioni ma si sa, a pensar male il più delle volte ci si azzecca.