Libero
SMART EVOLUTION

Televisione: da oggi addio a questi 5 canali Mediaset

I canali non si vedranno più né via satellite su Sky, né sul digitale terrestre, né via Internet e da aprile ancora cambiamenti

Dopo 17 anni spariscono oggi dalla TV italiana 5 canali, che non verranno più trasmessi su nessuna piattaforma: né sul Digitale Terrestre, né su satellite, né in streaming via Internet. Si tratta dei canali Mediaset Premium e la loro sparizione è solo la prima conseguenza del mancato rinnovo di un accordo che, il 1° aprile 2022, causerà lo spegnimento di altri canali sul Digitale Terrestre.

Quella di Mediaset Premium non è mai stata una storia fortunata, visto che la piattaforma nata nel 2005 per far concorrenza alla pay TV satellitare di Sky non ha mai raggiunto i risultati che Mediaset sperava. Mediaset Premium non è mai stata in buone condizioni economiche e, per lunghi anni, è stata più un peso che una risorsa per i bilanci del Biscione. A dare il colpo di grazia alla piattaforma, però, è stato lo switch off al nuovo digitale terrestre DVB-T2 che, ad aprile, causerà la sparizione dei canali Sky dalle frequenze di Mediaset. La trasmissione di questi canali, infatti, faceva parte dell’accordo tra i due giganti della TV. Un accordo che, vuoi per motivi economici, vuoi per motivi tecnici, non ha più senso di esistere. Inoltre, altri due canali potrebbero sparire il 16 gennaio.

Mediaset Premium: quali canali spariscono

I cinque canali che non saranno più visibili sono quelli storici della piattaforma Mediaset Premium:

  • Premium Cinema 1
  • Premium Cinema 2
  • Premium Cinema 3
  • Premium Crime
  • Premium Stories

Questi canali da stamattina non si vedono più su Sky: né via satellite, né tramite Sky Q senza parabola bia Internet e tutti i contenuti registrati dagli utenti fino ad ora verranno cancellati dai decoder di Sky. Non ci sono più neanche sul digitale terrestre, dove occupavano rispettivamente i numeri LCN 313, 315, 316, 460 e 317.

Infine, i canali Premium Cinema, Premium Crime e Premium Stories spariranno anche dalla piattaforma online a pagamento Infinity+ di Mediaset.

Sky: addio al DVB da aprile 2022

Il lato B della medaglia che vi abbiamo appena raccontato è la sparizione dei canali Sky, a partire dal 1° aprile 2022, dalla piattaforma digitale terrestre dove è sono presenti grazie all’accordo con Mediaset.

La novità era stata anticipata da diverse indiscrezioni già a fine ottobre 2021 ed è dovuta all’ormai famoso/famigerato "refarming delle frequenze" del digitale terrestre, iniziato in Sardegna a novembre attualmente in corso in Nord Italia dal 3 gennaio (nei prossimi mesi toccherà al Centro-Sud Italia).

A causa della riassegnazione delle frequenze della cosiddetta "banda 700 MHz", infatti, non c’è più spazio per tutti i canali TV. Tra quelli che verranno sacrificati ci sono proprio i canali Sky trasmessi sul digitale terrestre, visibili dagli abbonati senza la parabola. Per loro Sky ha previsto una "opzione B": il nuovo decoder "Sky Q via Internet" grazie al quale sarà possibile vedere i canali di Sky TV, Sky Calcio e Sky Sport in HD in diretta e molti contenuti on demand.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963