fattura-pc Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Visualizzare le fatture elettroniche ricevute: come fare

Aprire e visualizzare le fatture elettroniche ricevute non è così difficile come si possa credere. In questa guida ti spieghiamo come si fa

Anche se ormai è a regime, i dubbi sulla fatturazione elettronica sono ancora molti. C’è chi, ad esempio, tenta ancora di capire che cos’è e come funziona la fattura elettronica, chi si chiede a cosa serva e come si fa fattura elettronica; chi vorrebbe capire a cosa serve il codice SDI e come ottenerlo.

Tra i dubbi più comuni, soprattutto tra chi non ha molto a che fare con temi di fatturazione e contabilità, ce n’è anche un altro: come visualizzare le fatture elettroniche che si ricevono. Da un punto di vista pratico, la fattura elettronica altro non è che un file XML composto da stringhe di caratteri di difficile lettura per un occhio non allenato. Viene da chiedersi, dunque, come leggere le fatture elettroniche una volta ricevute e, eventualmente, come convertire la fattura elettronica xml in PDF, così da poterla visualizzare facilmente e poterla eventualmente stampare.

Tra i vari metodi che hai a disposizione per ricevere fattura elettronica, quello della Posta Elettronica Certificata è quello che garantisce maggior vantaggi per i privati, liberi professionisti o PMI. Ricevendo fatture elettroniche su PEC, infatti, si avrà la possibilità di convertire facilmente il file XML in PDF e leggere la fattura in maniera semplice e immediata. E, rispetto ad altre soluzioni, è anche più economica: aprire una casella PEC con Libero costa appena 9,90 euro/anno (se si attiva Libero Family PEC, mentre Libero Mail PEC costa 25 euro+IVA  all’anno) e permette di comunicare con gli enti della Pubblica Amministrazione, di inviare disdette per servizi in abbonamento e molto altro ancora.

Come vedere fatture elettroniche

Se devi ricevere fattura elettronica hai a tua disposizione tre diversi metodi: piattaforma ad hoc per fatturazione elettronica; cassetto fiscale dell’Agenzia delle Entrate e, per l’appunto, la Posta Elettronica Certificata. Tra i tre, il più comodo, economico e semplice da utilizzare per utenti privati o liberi professionisti è proprio la PEC.

Utilizzando il proprio indirizzo di Posta Elettronica Certificata anziché il codice univoco SDI (che puoi ottenere solo se hai Partita IVA) sarà anche più semplice aprire e leggere le fatture elettroniche. Ti basterà scaricare il file in formato XML dalla tua casella di posta certificata (che apri da un normalissimo browser) e importarla in un software gratuito come FatturaPA, dell’Agenzia delle Entrate e Sogei.

Inoltre, come detto in precedenza, la PEC è più versatile ed economica di altri strumenti a pagamento per ricevere fatture elettroniche: aprendo una casella Libero Family PEC pagherai solo 9,90 euro ogni anno e avrai la possibilità di inviare tutti i messaggi di Posta Certificata che vorrai.

Risparmia tempo e denaro! Attiva la Pec con Libero, la posta elettronica numero 1 in Italia.

  • Valore legale per le tue mail
  • 1GB di spazio
  • Spedisci raccomandate dal pc di casa

ATTIVA LIBERO FAMILY PEC

Contenuti sponsorizzati

TAG: