whatsapp smartphone Fonte foto: Sergei Elagin / Shutterstock.com
APP

WhatsApp, i messaggi a tempo si avvicinano: ecco la novità

I messaggi che si autodistruggono si avvicinano sempre di più su WhatsApp: emergono novità su come funzionano. Ecco quello che c'è da sapere

WhatsApp continua a rilasciare informazioni e novità su una delle nuove funzioni più attese dagli utenti: i messaggi a tempo che si autodistruggono. Nelle ultime settimane, gli sviluppatori hanno aggiornato più volte la versione beta di WhatsApp per Android, aggiungendo ogni volta delle piccole, ma importanti novità sullo strumento. Cosa vuol dire? Che la funzione non è ancora disponibile per gli utenti, ma che i test interni sono già iniziati e che presto potremmo vedere lo strumento in azione.

Le ultime novità, come sempre, sono state annunciate dai ragazzi di WaBetaInfo sul loro blog. Sula versione 2.20.197.10 di WhatsApp per Android, gli sviluppatori hanno modificato l’interfaccia dell’app per inserire delle novità che riguardano la funzione “Expiring messages“, ossia i messaggi a tempo (ancora non c’è il nome ufficiale per l’Italia). Lo strumento avrà una sezione ad hoc all’interno delle Impostazioni dove sarà possibile attivarlo, ma anche dove capire come funziona e quali sono le sue caratteristiche. L’ultima novità riguarda proprio quest’ultimo aspetto: WhatsApp ha aggiunto una schermata iniziale nel quale introduce la funzione e ne spiega alcuni aspetti.

WhatsApp, i messaggi che si autodistruggono pronti ad arrivare

L’ultima beta di WhatsApp per Android risponde a molti dei dubbi nati nelle ultime settimane sui messaggi che si auto eliminano. Sappiamo ad esempio che sarà possibile cancellare automaticamente i messaggi dopo sette giorni dall’invio, ma finora non sapevamo se lo strumento sarebbe stato disponibile solo per i gruppi o anche per le chat “one to one”. L’ultimo aggiornamento ci toglie tutti i dubbi: i messaggi che si autodistruggono saranno disponibili per tutti. Nelle chat “one to one” entrambi i membri potranno attivare o disattivare la funzione, mentre all’interno dei gruppi il potere decisionale sarà solo in mano agli amministratori.

La funzionalità non è retroattiva: sarà funzionante solo per i nuovi messaggi inviati e non per quelli passati. I messaggi a tempo potranno essere salvati tramite uno screenshot, oppure inoltrandoli in un’altra chat. Questa funzionalità potrebbe non far piacere a molti utenti e fa perdere anche un po’ di senso ai messaggi che si autodistruggono.

Attivando lo strumento, anche i media inviati (immagini, video, documenti) vengono eliminati, ma restano salvati sullo smartphone. Infine, i messaggi che si autodistruggono sono protetti dalla crittografia end-to-end, come tutti i messaggi inviati su WhatsApp.

Quando arrivano i messaggi a tempo

Non c’è ancora una data ufficiale per il rilascio dei messaggi a tempo su WhatsApp: gli sviluppatori sono al lavoro. C’è però una notizia che fa ben sperare: i test interni sono già iniziati e questo vuol dire che lo strumento potrebbe essere rilasciato nella versione beta già nei prossimi mesi. Vedremo come evolverà la situazione nelle prossime settimane.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963