whatsapp-truffa Fonte foto: Mircea Moira / Shutterstock.com
TECH NEWS

WhatsApp, truffa per gli utenti Vodafone, l'allarme della compagnia

Nelle ultime ore molti utenti segnalano di essere stati contattati da un ipotetico centro Vodafone per cambiare offerta telefonica, ma si tratta di una truffa

15 Giugno 2019 - Le potenzialità e gli usi che possiamo fare di WhatsApp sono praticamente infiniti. Inviare i messaggi è solo una delle tante funzionalità a disposizione: possiamo effettuare chiamate e videochiamate, inviare immagini, video e documenti. WhatsApp, però, offre anche la possibilità ai malintenzionati di truffare le persone: è molto facile entrare in contatto con una persona (basta conoscere il numero) e convincerla ad acquistare un prodotto o a cambiare operatore telefonico.

È esattamente quello che sta accadendo nelle ultime ore in Italia. Molti utenti, infatti, segnalano di essere stati contattati su WhatsApp da una persona che si finge essere un operatore Vodafone e che promette fantastici sconti se si cambia tariffa telefonica. Si tratta logicamente di una truffa e Vodafone non è altro che una vittima. L’operatore telefonico, infatti, non contatta le persone su WhatsApp per offrire nuove tariffe e, anzi, sul proprio account Twitter sta mettendo in guardia i propri clienti: nel caso in cui venissero contattati da sedicenti operatori Vodafone, devono contattare al più presto il servizio clienti.

WhatsApp, la truffa dell’operatore Vodafone

Una truffa architettata ad arte e che sta colpendo migliaia di utenti. Stiamo parlando della truffa che in queste ore ha preso di mira WhatsApp e suo malgrado l’operatore telefonico Vodafone. Cosa sta accadendo? Un malvivente che si fa chiamare Emma Bonini sta contattando tantissimi utenti (utilizzando sempre lo stesso numero), spacciandosi per operatore Vodafone con l’intento di offrire nuove tariffe telefoniche, sia per cellulare sia per la rete fissa. L’obiettivo del truffatore, però, è ottenere i dati personali e i documenti (patente e carta d’identità) in modo da poterli rivendere poi nel dark web.

Non si tratta certo di una novità nel mondo delle truffe: non è la prima volta che i malviventi cercano di ottenere informazioni personali in modo fraudolente. In molti casi le vittime sono persone che vivono da sole e che hanno poca esperienza con il mondo degli smartphone e dell’informatica. Basterebbe molto poco per difendersi dalle truffe WhatsApp.

Come difendersi dalle truffe WhatsApp

L’ignoranza crea sempre grossi problemi. E anche nel caso delle truffe WhatsApp, è la poca conoscenza della materia a creare problemi agli utenti. Riconoscere una truffa WhatsApp è molto semplice: nella maggior parte dei casi il malvivente promette dei regali o dei buoni sconto, a patto che l’utente clicchi su un link e fornisca le proprie informazioni personali, tra cui anche i documenti d’identità. Vi ricordiamo che non bisogna mai fornire dati personali su WhatsApp, soprattutto se non conosciamo l’interlocutore.

Inoltre, in questo caso specifico, Vodafone non contatta nuovi potenziali clienti tramite l’applicazione di messaggistica, ma lo fa solamente tramite i canali ufficiali. Se ricevete un messaggio su WhatsApp in cui vi invitano a cambiare operatore telefonico, chiamate immediatamente il servizio clienti per scoprire se si tratta di una truffa. Vodafone, ad esempio, in questi giorni sta mettendo in guardia i propri clienti da potenziali truffatori.

Contenuti sponsorizzati