whatsapp smartphone Fonte foto: rafapress / Shutterstock.com
TECH NEWS

WhatsApp: tutta la verità sul trillo

Nei giorni scorsi si è parlato della possibilità di utilizzare un trillo su WhatsApp per richiamare l'attenzione degli utenti. Vediamo cosa c'è di vero

30 Aprile 2019 - Negli ultimi giorni si è molto parlato su un possibile arrivo della funzione “trillo” su WhatsApp. Ne abbiamo scritto anche noi, provando a immaginare come potrebbe essere utilizzata e come si andrebbe a integrare all’interno dell’applicazione. Dalle ultime informazioni apparse in Rete, però, il “trillo” non vedrà mai la luce. Gli sviluppatori di WhatsApp, infatti, per il momento non ritengono questa funzionalità importante per WhatsApp e vogliono focalizzarsi sul altre funzionalità, come ad esempio la modalità notte.

Non è la prima volta che in Rete si parla della possibilità di introdurre su WhatsApp un suono che richiami l’attenzione delle persone. Il “trillo” funzionerebbe in modo molto semplice: se abbiamo inviato un messaggio a un nostro amico e dopo un paio di ore ancora non risponde, possiamo inviargli un trillo per fargli suonare e vibrare lo smartphone. Questo strumento dovrebbe funzionare solamente se anche il nostro amico è connesso online. Purtroppo, questa feature non vedrà mai la luce, almeno nei prossimi mesi/anni. Proviamo a spiegare il perché e a far luce sulla vicenda.

Trillo WhatsApp, rinviato a data da destinarsi

Il “trillo” è una fake news: a dirlo sono i ragazzi di WABetaInfo, account Twitter dedicato a WhatsApp e sempre molto ben informato sulle novità dell’applicazione. Sul sito di microblogging WABetaInfo ha pubblicato un post in cui afferma convintamente che non verrà aggiunto il trillo su WhatsApp e che la funzione non è nemmeno in sviluppo. Si tratta di una notizia bufala che non ha nessun fondamento di verità. E soprattutto nessun utente “alpha” la sta testando in anteprima.

Il motivo per cui WhatsApp ha deciso di non inserire il trillo è abbastanza semplice. L’idea di richiamare l’attenzione di un utente tramite un trillo potrebbe essere molto fastidiosa e obbligare le persone a silenziare l’applicazione. Cosa che lo staff di WahtsApp non vuole.

Se già pregustavate l’idea di tornare a utilizzare il “trillo”, purtroppo dovrete aspettare ancora un bel po’.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963