whatsapp Fonte foto: guteksk7 / Shutterstock
APP

WhatsApp, Zuckerberg conferma: in arrivo novità importantissime

Zuckerberg ed il CEO di WhatsApp hanno parlato della piattaforma svelando molte delle novità in arrivo: ecco quali e quando arriveranno

Di avere una conversazione WhatsApp con il CEO del servizio di messaggistica istantanea più famoso al mondo Will Cathcart non capita tutti i giorni. Eppure è accaduto al gestore del noto portale WABetaInfo, quello che in genere riesce ad anticipare le novità che interessano la piattaforma coinvolgendo gli utenti nel “quotidiano" dell’app a cui pochi o nessuno possono rinunciare.

Curiosa la spiegazione che riguarda il motivo della nascita di un portale come WABetaInfo: il proprietario, stanco dei changelog “cuciti" di WhatsApp al rilascio di una nuova funzione, ha intuito che la creazione di uno spazio virtuale in cui curiosi e addetti ai lavori potessero approfondire le funzionalità introdotte potesse avere successo, e così è stato. Da qui la possibilità, cinque anni dopo la nascita, di avere un dialogo ampio e diretto con l’uomo che dirige le sorti di WhatsApp, il CEO Will Cathcart, e pure con il proprietario dell’intero gruppo che include anche Instagram, Mark Zuckerberg. Un’occasione più unica che rara per discutere di WhatsApp e delle evoluzioni a breve e medio termine con due personalità eccellenti.

L’attenzione di WhatsApp alla privacy

Dalla conversazione dei tre è emerso che secondo i dati in mano a Zuckerberg l’interazione più importante tra gli utenti di WhatsApp è la messaggistica privata. Quindi dopo aver introdotto i Messaggi effimeri, sono in sviluppo delle altre funzionalità in questa direzione con l’obiettivo di garantire delle conversazioni ancor più “private“.

Zuckerberg si è sbottonato sul tema, anticipando che WhatsApp adotterà presto un’impostazione con cui stabilire che tutte le nuove conversazioni possano essere basate sui Messaggi effimeri, in modo da non doverli richiamare manualmente di volta in volta col rischio di dimenticarlo.

Inoltre arriverà presto – e sono sempre parole di Zuckerberg – la possibilità di decidere che foto e video inviati in una conversazione possano essere visti una sola volta dal destinatario prima di essere eliminate per sempre, un po’ sulla scia di quanto accade già oggi su Instagram.

Con ogni probabilità i tempi di arrivo saranno minori per coloro che utilizzano WhatsApp in versione beta, canale in cui la società testa le novità per sgrossarle dai bug prima di decidere se trasferirle sulla versione stabile dell’applicazione, quella cioè liberamente disponibile su Google Play Store, App Store, Huawei AppGallery e compagnia.

Le sorprese non sono finite, anzi!

La conversazione si sposta ad un certo punto sulla possibilità, attesa da tempo, di avere lo stesso account WhatsApp, quindi utilizzando lo stesso numero di telefono, su più dispositivi. Cioè il famigerato “WhatsApp Multidispositivo“. Zuckerberg ha confermato che il rollout di questa novità avverrà presto, al termine di “una grande sfida tecnica riguardo i messaggi ed i contenuti da sincronizzare su dispositivi diversi".

Il multi-device arriverà presto veramente: i due top manager di WhatsApp si sono addirittura sbilanciati annunciando che arriveranno entro i prossimi due mesi nel canale beta pubblico.

La conversazione si è chiusa con delle ulteriori anticipazioni, forse le più interessanti di tutte: WhatsApp introdurrà il supporto nativo ad iPad grazie proprio al multi-device, il quale supporterà fino a quattro dispositivi, mentre sarà data presto la possibilità a molti altri utenti iOS di entrare a far parte di WhatsApp beta.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963