wikipedia-non-si-vede Fonte foto: Redazione
TECH NEWS

Wikipedia è bloccata: qual è il motivo e come puoi aggirare il blocco

Scopri perché Wikipedia il 25 marzo 2019 ha bloccato l'acceso al sito e non permette di visualizzare nessuna pagina

25 Marzo 2019 - Wikipedia non funziona. L’enciclopedia libera creata da Jimbo Wales, tra i siti con maggior traffico quotidiano al mondo, non è raggiungibile dall’Italia. L’home page del portale, così come tutte le altre pagine, è oscurata da un avviso che spiega i motivi della “serrata” decisa dalla community italiana.

Come accaduto anche nei mesi e negli anni passati, infatti, Wikipedia si schiera apertamente contro la riforma della legge sul diritto d’autore che il Parlamento Europeo dovrebbe discutere e approvare nella giornata di domani. In particolare, gli editor italiani dell’enciclopedia online puntano il dito contro l’articolo 11 e l’articolo 13 della legge sul copyright che, a loro dire, “indebolirebbero il web, e indebolirebbero Wikipedia”. Per questo motivo gli utenti vengono invitati a contattare gli europarlamentari italiani, chiedendo loro di esporsi contro la legge europea sul copyright, votando contro e bloccandone l’approvazione.

Cosa sono gli articoli 11 e 13 della legge sul Copyright dell’Unione Europea

Ma perché Wikipedia è down il 25 marzo 2019? Come detto, la community italiana ha deciso di schierarsi contro l’articolo 11 e l’articolo 13 della riforma del diritto d’autore europeo. Anche se le norme non riguardano direttamente l’enciclopedia online, gli editor hanno voluto far sentire la propria voce per evitare che il web (che ha recentemente compiuto 30 anni) ne esca indebolito. Ma cosa sono, esattamente, l’articolo 11 e l’articolo 13 del copyright europeo? Vediamolo in dettaglio.

L’articolo 11 della legge europea sul copyright (“Protezione delle pubblicazioni di carattere giornalistico in caso di utilizzo digitale”) è stato pensato per “difendere” i contenuti realizzate da testate e portali giornalistici basati nel Vecchio Continente. Se la riforma dovesse essere approvata definitivamente, tutti i portali aggregatori di notizie (siti che raccolgono e catalogano notizie come Google News) dovrebbero pagare compensi “Consoni ed equi” agli editori delle testate. Si vocifera che, se l’articolo dovesse passare senza modifiche, Google News verrebbe chiuso in Europa.

L’articolo 13 della legge europea sul copyright (“Utilizzo di contenuti protetti da parte di prestatori di servizi della società dell’informazione che memorizzano e danno accesso a grandi quantità di opere e altro materiale caricati dagli utenti”) riguarda i portali che sfruttano gli User Generated Content (contenuti creati dagli utenti), ritenendoli colpevoli “in solido” nel caso in cui venissero pubblicati dei contenuti che violano il diritto d’autore. Per questo motivo, portali come YouTube (o blog di qualunque genere) sarebbero chiamati a un controllo preventivo di tutti i contenuti caricati sulla loro piattaforma, onde evitare di essere continuamente chiamati a difendersi in tribunale.

Cosa fare quando Wikipedia è irraggiungibile

Il blocco, come detto, riguarda esclusivamente la versione in italiano di Wikipedia, mentre le altre versioni sono raggiungibili e leggibili dal nostro Paese. Se avete un minimo di dimestichezza con le lingue straniere, potete connettervi all’home page dell’enciclopedia libera (www.wikipedia.org) e scegliere di visitare la pagina in inglese, spagnolo, tedesco, francese o qualunque altra lingua e cercare l’articolo o il lemma che vi interessa.

Altrimenti, potete scegliere di visitare un’enciclopedia online alternativa a Wikipedia. Come visto, ce ne sono diverse online, con un grado di affidabilità paragonabile a quello del progetto ideato da Jimbo Wales.

Contenuti sponsorizzati

TAG: