windows 10 Fonte foto: charnsitr / Shutterstock.com
TECH NEWS

Windows 10, aggiornamento risolve bug fastidiosi

Windows 10 si è aggiornato nella versione per i beta tester: piccoli cambiamenti e tante fix per i bug. Ecco cosa cambia

Microsoft continua a sviluppare, ma in maniera abbastanza incoerente, nuove funzionalità per Windows 10 e a rilasciarle al “fast ring“, il canale pubblico del Windows Insider Program al quale sono iscritti gli utenti che vogliono testare in anteprima i nuovi strumenti, sapendo che quel che provano potrebbe essere pieno di bug.

E, infatti, l’ultima build del sistema operativo di Microsoft rilasciata la Fast Ring (la 19624), contiene soprattutto correzioni a bug precedenti. La lista delle fix è lunga, come lo è anche quella dei “known issues“, i problemi già noti portati da questa versione di test di Windows 10. Insomma, il Fast Ring dell’Insider Program è ormai diventato una sorta di spazio anarchico dove Microsoft pubblica materiale altamente immaturo, affidandosi poi ai tester e ai loro feedback. È chiaro, quindi, che è sempre più difficile capire quali funzionalità tra quelle contenute nelle build per il Fast Ring verranno poi effettivamente inserite nelle versioni definitive del sistema operativo Microsoft.

Windows 10 build 19624: i fix e le novità

Le novità principali della build 19624 sono la disattivazione temporanea della casella di ricerca in Impostazioni app predefinite, perché non funzionava, un miglioramento della connessione VPN, alla quale ora ci si collega e scollega in modo simile a quanto già si fa per le normali connessioni Wi-Fi, alcune modifiche a Esplora file, per renderlo più stabile. Risolto anche un problema all’icona della batteria dei laptop, che indicava batteria scarica anche quando non lo era, e quello che impediva a Windows Hello di sbloccare il PC se era collegato ad un monitor e una videocamera esterna. Risolti anche i problemi che impedivano a Windows Update di completare alcuni aggiornamenti.

Windows 10 build 19624: i problemi noti

Questa build di Windows 10 ha dei problemi già noti, che Microsoft risolverà in futuro: ad esempio gli screen reader Narrator e NVDA non funzionano al 100% su Microsoft Edge (versioni basate su Chromium), alcuni dispositivi non riescono ad aggiornarsi a questa versione, altri si bloccano con il codice di errore 0xc0000409.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963