windows 10 Fonte foto: Nor Gal / Shutterstock.com
TECH NEWS

Windows 10 al lavoro su grandi novità: cosa cambia

Microsoft sta assumendo un nuovo dipendente per farlo lavorare su due nuove funzioni: l'indicizzatore dei file e il sistema di notifiche

Sono diverse le novità che Microsoft sta preparando per Windows 10 e lo conferma una fonte ufficiale, ma a dir poco inusuale: un annuncio di lavoro pubblicato dalla stessa Microsoft sul suo sito. Annuncio per un Software Engineering Manager, che dovrà lavorare a un bel po’ di funzionalità.

La figura ricercata entrerà nell'”Application connettivity team” e si occuperà del miglioramento delle funzionalità di Windows 10 già esistenti, e di quelle del prossimo sistema operativo Windows 10X per dispositivi a doppio schermo. Così Microsoft nell’annuncio: “Stiamo reclutando un responsabile dello sviluppo che porterà il team a un livello superiore. Questo è un ruolo con un significativo vantaggio professionale che coinvolge il lavoro tra i team di Windows, Office e Shell e i team delle applicazioni“. Una sorta di ruolo di comunicazione tra vari team, quindi, e il perché è subito chiaro leggendo cosa dovrà fare il neoassunto.

Windows 10: quali novità sono in arrivo

Tra i compiti che la persona ricercata da Microsoft dovrà svolgere ci sono il “Miglioramento delle prestazioni dell’indicizzatore di Windows che consente agli utenti finali di trovare rapidamente i propri file e informazioni“, il “Miglioramento dell’affidabilità del sistema di notifiche di Windows per supportare le esigenze di Xbox e dispositivi mobili“, “Sviluppare gli appunti in cloud e la condivisione tra applicazioni” e, infine, “Supportare i prossimi update semestrali di Windows 10 e Windows 10X“. Di lavoro, quindi, il candidato ne dovrà svolgere parecchio se verrà assunto.

Windows 10: indicizzazione e notifiche

Le due novità principali, però, sono senza dubbio le prime due: il potenziamento dell’indexer di Windows e l’affinamento dell’area notifiche. Tra l’altro, va anche detto che un nuovo motore di indicizzazione per i file è tra le novità già attese su Windows 10 20H1, cioè il primo grande update semestrale di Windows 10 nel 2020 che è previsto tra poche settimane, se non pochi giorni. Migliorare l’indicizzazione dei file permette al sistema operativo di essere molto più rapido nelle risposte quando un utente cerca un file in una cartella o su un disco.

Per quanto riguarda le notifiche, invece, il fatto che Microsoft specifichi che il nuovo assunto dovrà lavorare a braccetto con altri team lascia pensare che Windows 10 in futuro permetterà a sempre più applicazioni di usare l’area notifiche. E, probabilmente, permetterà agli utenti di avere un controllo maggiore su cosa viene notificato. Un po’ come oggi succede già sugli smartphone Android.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963