windows 10 Fonte foto: charnsitr / Shutterstock
TECH NEWS

Windows 10, nuove funzioni semplificano l'utilizzo del PC: quali sono

All’interno della build 20197 rilasciata agli “insiders” Microsoft ha inserito due novità che potrebbero presto arrivare anche al grande pubblico: ecco di cosa si tratta

Creare un’interfaccia grafica più semplice dalla quale gli utenti possano gestire meglio le partizioni e lo spazio sul proprio hard disk e offrire loro informazioni semplici e veloci su come cambia il sistema operativo dopo ogni update. Sono questi i motivi di fondo di due nuove funzioni che potrebbero arrivare a breve su Windows 10.

Entrambe queste funzioni sono già disponibili nell’ultima release del sistema operativo rilasciata agli iscritti al Windows Insiders Program, la build 20197. Potrebbero arrivare sulla prossima versione stabile, o forse Microsoft deciderà di posticiparle o di rimodularne l’uscita come già fatto in passato con altre novità. Quelle che si vedono nella build appena rilasciata, comunque, sembrano sostanzialmente stabili e pronte per il rilascio al grande pubblico. Ma di cosa si tratta? Di un redesign del vecchio Disk Managment Tool (Gestione disco, in italiano) e dell’addio ai suggerimenti di Windows in favore della “Post-Update Experience“.

Gestione disco: cosa cambia

La gestione delle partizioni del disco è sempre stata una cosa molto poco affascinante su Windows, specialmente se confrontata con la stessa attività su Mac. Mentre Apple ha creato un tool graficamente attraente e facile da usare, toccare una partizione su Windows incute terrore a causa dell’ostica interfaccia utente di Gestione disco. Il tool, tra l’altro, non è neanche accessibile dal Pannello di controllo: per trovarlo dobbiamo fare click destro sul menu Start.

La novità sta nel fatto che adesso è possibile andare su Impostazioni > Sistema > Archiviazione e trovare la nuova versione di Gestione disco, con un’interfaccia utente chiara e semplice da usare e dalla quale è possibile modificare sia la dimensione e il tipo delle partizioni che le dimensioni dei volumi al loro interno. Per chi è affezionato al vecchio tool, invece, Microsoft ha previsto la possibilità di continuare a usarlo: è sempre nello stesso posto, affogato nel menu Start.

Post-Update Experience

Con la build 20190 di Windows 10, rilasciata il mese scorso, Microsoft aveva iniziato a testare una nuova app Suggerimenti che, come dice il nome stesso, forniva agli utenti dei suggerimenti sui cambiamenti portati da ogni update. Microsoft fa esperimenti di questo tipo dai tempi di Windows 95 e, a quanto pare, anche i suggerimenti del mese scorso erano solo una prova: verranno sostituiti dalla “Post-Update Experience“, che in pratica è la stessa app ma un po’ potenziata e che viene lanciata ad ogni avvio post update. Volendo, però, è possibile evitarlo disattivandola in Impostazioni > Sistema > Notifiche e azioni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963