windows 10 Fonte foto: Nor Gal / Shutterstock.com
TECH NEWS

Windows 10, quanta RAM serve per avviare il sistema operativo

Un giovane ragazzo ha provato a capire quanta RAM sia necessaria per far partire Windows 10 e ha provato diversi esperimenti. Ecco il risultato

Sakura NØri, conosciuto anche come 0xN0ri, Nori e NoriTech è un giovane americano di 16 anni che si diverte parecchio con l’informatica. Esperto di Linux, non disdegna neanche i sistemi operativi Microsoft e quelli Apple. In sostanza è uno smanettone e, come molti smanettoni, è riuscito a fare qualcosa che nessuno prima aveva fatto: trovare il limite minimo di RAM necessaria ad avviare Windows 10.

Ufficialmente Microsoft afferma che per far partire Windows 10, almeno la versione a 32 bit, serve 1 GB di RAM ma Nori ci è riuscito con molta, molta meno memoria: appena 192 MB. Quello di Nori è stato un esperimento vero e proprio: ha tentato di avviare Windows 10, versione Pro 1909, con una quantità di RAM via via inferiore fino ad arrivare al limite minimo sotto il quale Windows non si avvia o si blocca durante l’avvio. Nori, in effetti, ha fatto anche dei tentativi di avvio con quantità ancora inferiori di RAM ma il boot di Windows 10 non è stato terminato.

L’esperimento di Sakura NØri

Tutti i tentativi di avvio sono stati fatti su un PC Dell Inspiron 3670, un desktop con CPU Intel Core i5-8400 sul quale Nori ha installato Arch Linux. Poi ha lanciato una macchina virtuale su VirtualBox, alla quale ha assegnato 512 MB di RAM e ha cominciato a testare l’avvio di Windows 10. Dopo l’avvio, senza grossi problemi, con 512 MB di RAM ha iniziato a scendere sempre di più con la memoria assegnata alla macchina virtuale: 256 MB, 192 MB, 140 MB e 128 MB. Fino a 192 MB di RAM Windows si è avviato correttamente, con 140MB non è riuscito a caricare l’interfaccia grafica, con 128 MB è comparsa la schermata blu. Tutti i tentativi sono stati fatti senza disattivare alcun servizio di Windows e lasciando al sistema operativo la gestione della memoria virtuale.

Come gira Windows 10 con 192 MB di RAM?

Ma come va Windows 10 con una quantità di RAM così bassa? Male, ovviamente: l’avvio del sistema operativo richiede oltre 3 minuti, a causa del continuo ricorso alla memoria virtuale che ha toccato i 2,8 GB di dimensioni. La memoria disponibile per le applicazioni, poi, è pochissima: appena 6,5 MB. In pratica Nori è riuscito ad avviare solo il Task Manager, il prompt dei comandi ed Esplora File. E’ chiaro, quindi, che non è possibile lavorare con Windows 10 con una quantità così bassa di memoria, tanto che, su Twitter, un utente ha chiesto a Nori: “La mia domanda è: ma quanto eri annoiato quando hai avuto una idea del genere?“.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963