Libero
windows 10 Fonte foto: Shutterstock
SICUREZZA INFORMATICA

Windows, l'ultimo update va scaricato subito: ecco perché

Dopo le critiche Microsoft corre ai ripari: pubblicato, all'interno dell'ultimo "patch tuesday", l'aggiornamento che risolve la grave vulnerabilità sfruttata dagli hacker cinesi

Negli scorsi giorni Microsoft è stata aspramente criticata per aver sottovalutato la vulnerabilità di Windows chiamata "Follina", nome derivante dal prefisso 0438 (lo stesso del Comune di Follina, in provincia di Treviso) trovato dai ricercatori di sicurezza in un file usato da hacker cinesi per sfruttare il bug e attaccare i computer. Ora, per fortuna, Microsoft è corsa ai ripari.

Follina è una vulnerabilità "low interaction remote code execution". Un bug, cioè, che può essere sfruttato da remoto da un hacker anche con una interazione minima da parte dell’utente: non deve fare quasi niente per "aprire la porta" all’attaccante, basta che visualizzi l’anteprima di un documento inviato come allegato ad una email. Ma, attivando Follina, l’utente senza saperlo permette all’hacker di spiare tutti i suoi dati e di trasmettere al computer malware e virus. Uno scenario decisamente preoccupante e per nulla irrealistico, visto che è stato già scoperto più di un tentativo di sfruttamento di questa falla da parte dei cybercriminali. Da qui le critiche a Microsoft, che ha impiegato molto tempo a riconoscere il bug e ancor di più a risolverlo.

Bug Follina: scaricate la patch

Follina è un grave bug scoperto diversi mesi fa dai ricercatori, ma Microsoft lo ha classificato come tale (dandogli l’identificativo CVE-2022-30190 e uno score di gravità di ben 7,8 su 10) soltanto il 30 maggio. Adesso ha pubblicato anche l’aggiornamento che risolve il problema.

La "patch" che risolve follina è stata inserita all’interno del "patch tuesday" di giugno, cioè il pacchetto di aggiornamenti che Microsoft rilascia il secondo martedì di ogni mese. Il pacchetto è in fase di distribuzione proprio in questi giorni e, di conseguenza, se Windows vi propone di effettuare un update dovete dirgli sì. E anche in fretta.

Tolto un bug, se ne fa un altro

Il mondo della cybersecurity, però, non dorme mai e dopo Follina è stata trovata anche un’altra vulnerabilità molto grave, chiamata questa volta "DogWalk". Questo bug, purtroppo, non è stato ancora risolto da Microsoft nonostante abbia un funzionamento simile a quello di Follina. Aspettiamoci, dunque, un nuovo importante aggiornamento di sicurezza nelle prossime settimane.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963