xiaomi mi pad Fonte foto: Xiaomi
ANDROID

Xiaomi Mi Pad 5 sfiderà iPad Pro con uno schermo 2K e il pennino

Xiaomi si prepara a tornare nel mercato dei tablet Android dopo anni di assenza, e vuole farlo in grande stile: le ultime su Xiaomi Mi Pad 5

A causa della pandemia da Covid-19 alcune abitudini sono mutate, altre come la didattica o il lavoro sono state stravolte. In molte regioni del mondo si è passati da attività sempre o quasi svolte in presenza ad attività che improvvisamente andavano svolte a distanza, il che ha causato un’impennata della richiesta di dispositivi elettronici come PC e tablet.

E se i computer erano già diffusi lo erano meno i tablet, specie quelli con Android a bordo. Per cui sono cresciuti di pari passo anche gli investimenti da parte dei produttori, Xiaomi inclusa che, si dice, a breve porterà al debutto Xiaomi Mi Pad 5. L’azienda cinese non aggiorna la propria gamma tablet da parecchio tempo, anni trascorsi senza alcuna novità, ma la pandemia sembra aver scosso progetti e programmi al punto che, secondo le ultime indiscrezioni, entro fine agosto Xiaomi Mi Pad 5 verrà ufficializzato. E ci sono tutte le premesse per assistere al lancio di un tablet Android di fascia alta, in grado quindi di tenere testa al riferimento del settore, l’iPad di Apple.

Xiaomi Mi Pad 5 con un display incredibile

Su Xiaomi Mi Pad 5 emergono specifiche tecniche davvero molto interessanti. Si dice che il tablet Android cinese avrà un display con risoluzione 2K 1440p – una via di mezzo quindi tra il Full HD ed il 4K – peraltro con un’elevata frequenza di aggiornamento – addirittura 144 Hz, con un campionamento del touch a 480 Hz – per offrire la navigazione più fluida possibile all’interno del sistema, far girare al massimo i giochi che la supportano e godere alla grande dei filmati. Sarebbe uno sforzo incredibile da parte dell’azienda.

Secondo i bene informati, inoltre, Mi Pad 5 potrà contare sul supporto ad un pennino progettato sulla scia di Apple Pencil per iPad e di M-Pencil di Huawei MatePad 11, che dalle nostre parti è una novità recentissima. Ecco, si dice che Xiaomi Mi Pad 5 sarà un rivale credibile del tablet più venduto di sempre, iPad, e del rivale più recente del prodotto Apple, Huawei MatePad 11.

Gamma articolata, chip al top

Ci si arriverà con una gamma articolata su più livelli e proposte: Xiaomi Mi Pad 5 dovrebbe essere declinato in più versioni con hardware (e costi) differenti, in modo da dare a ciascuno l’opzione più adatta alle proprie esigenze. Sembra che la variante al top della gamma Mi Pad 5 possa essere alimentata dal chip Snapdragon 870 di Qualcomm, versione rivista, aggiornata e potenziata dello Snapdragon 865 ossia il chip migliore per il 2020 del leader americano.

Insomma, sembra evidente a giudicare dalle informazioni che circolano in rete che Xiaomi voglia fare di tutto per porsi come alternativa credibile in un settore fino a qualche anno fa coperto ed aggredito con i prodotti della linea Mi Pad ma lasciato poi un po’ sguarnito. Se le indiscrezioni odierne sono fondate scopriremo presto Xiaomi Mi Pad 5, già il mese prossimo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963