trend smartphone Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

Smartphone pieghevoli: il 2017 sarà l'anno della svolta

Il settore degli smartphone continuerà a sperimentare, la dual camera diventerà comune così come gli schermi senza bordi, grande attesa per iPhone 8 e Galaxy S8

Stiamo per salutare il 2016 e la domanda ricorrente è: cosa dobbiamo aspettarci dal 2017? Nel settore degli smartphone vedremo una stabilizzazione delle tecnologie viste quest’anno e nel prossimo autunno assisteremo a una rivoluzione del settore. Ma andiamo con ordine e vediamo i trend per la telefonia nel 2017.

A guidare le danze saranno, com’è lecito aspettarsi, saranno le “solite” Apple e Samsung. Le due grandi sorelle del settore sono al lavoro su due dispositivi che, dai molteplici rumors arrivati soprattutto dall’Asia, dovrebbero rappresentare una sorta di spartiacque tra passato e futuro del mondo degli smartphone. I produttori cinesi non resteranno ovviamente a guardare: guidate dalla solita Huawei, proveranno a rosicchiare quote di mercato e affermarsi anche su altri mercati al di fuori dell’Asia. Un assaggio delle loro potenzialità le abbiamo avute con dispositivi come lo Xiaomi Mi Mix, primo smartphone con display senza bordi. Se il buongiorno si vede dal mattino, allora Apple e Samsung hanno di che preoccuparsi.

Durata batterie, croce e delizia

Vuoi scoprire come aumentare la durata della batteria? Premi sull'immagine e sfoglia la fotogalleryFonte foto: Shutterstock
Vuoi scoprire come aumentare la durata della batteria? Premi sull’immagine e sfoglia la fotogallery

Rispetto all’anno che si è appena chiuso, il 2017 delle batterie per smartphone non sarà poi così differente. Grandi novità tecnologiche non sembrano essere all’orizzonte e i produttori lavoreranno maggiormente sull’ottimizzazione tra hardware e software: l’obiettivo sarà ridurre i consumi del sistema operativo e delle applicazioni, così da allungare la durata della batteria degli smartphone senza dover ingrandire ulteriormente le dimensioni degli accumulatori. Ciò non vuol dire, ovviamente, che il panorama è completamente ingessato: diversi centri di ricerca studiano alternative alle batterie al litio, comprese delle membrane hi-tech capaci di generare energia elettrica partendo dall’energia cinetica delle persone.

Doppia fotocamera

La doppia fotocamera sarà lo standard del 2017. premi sull'immagine per scoprire come sarà l'iPhone 8
La doppia fotocamera sarà lo standard del 2017. premi sull’immagine per scoprire come sarà l’iPhone 8

La doppia fotocamera posteriore è diventata una tendenza molto apprezzata dagli utenti. E le case produttrici hanno iniziato a usarla con regolarità, specie nell’ultima parte di quest’anno. Nel 2017 questa opzione per il comparto fotografico diventerà la normalità. Anche i dispositivi di fascia media e bassa useranno le dual camera, anche perché l’uso massiccio sta rendendo questa tecnologia più economica. Questo non significa che ci saranno foto migliori per forza. Di più non sempre equivale a meglio. E quindi spetterà agli utenti giudicare se su un dispositivo di fascia bassa convenga la tendenza della doppia fotocamera o l’efficienza di una classica singola.

Realtà virtuale e realtà mista

La realtà virtuale non è certo una grande novità. Il 2016 ci ha abituato a considerare visori e viaggi nel mondo virtuale in maniera molto più vicina al quotidiano di quanto potessimo pensare anche solo un anno fa. Il 2017 continuerà a formarci su questo tipo di nuove tecnologie. La specializzazione però sarà incentrata in maniera particolare esclusivamente su dispositivi di fascia alta. Per avere prestazioni ed esperienze in realtà virtuale significative ci vogliono infatti dispositivi di un certo livello. Daydream di Google, per fare un esempio, richiede almeno uno schermo QHD. E nel 2017 inizieremo ad abituarci anche alla realtà mista. Ovvero la mescolanza tra mondo reale e virtuale allo stesso tempo. Soprattutto grazie agli HoloLens di Microsoft.

La standardizzazione per USB type C

Il Samsung Galaxy S8 è uno degli smartphone più attesi del 2017, premi sull'immagine per scoprire tutti gli altriFonte foto: Web
Il Samsung Galaxy S8 è uno degli smartphone più attesi del 2017, premi sull’immagine per scoprire tutti gli altri

Quasi fosse un virus, in questo caso però portatore sano di innovazione, sembra impossibile fermare l’ascesa della USB-C. è probabile questa diventi la porta standard sulla maggior parte dei dispositivi mobile. Anche se il 2016 ci ha abituato a una diversificazione di soluzioni, in questo senso, da parte dei produttori. E non sempre i tentativi fatti nel campo delle USB di tipo C hanno portato benefici agli utenti. Il 2017 però dovrebbe porre dei rimedi in quest’ottica.

La ricarica rapida

Il mondo delle soluzioni per la ricarica rapida è variegato. Qualcomm ha raggiunto il 3.0 della sua Quick Charge. MediaTek usa la sua Pump Express + mentre OnePlus sta spingendo sul mercato la sua Dash Charge. In questo senso Google vorrà sicuramente dettare uno standard, a suo favore, per le soluzioni di ricarica rapida per gli smartphone. Per ora però questo sembra non doversi realizzare nei primi trimestri del 2017 e continueremo a vedere una moltitudine di soluzioni, alcune più performanti e altre meno, nel settore delle ricariche rapide.

Ricarica senza fili

Dopo anni di promesse, per lo più mancate, sembra che il 2017 sarà finalmente l’anno della ricarica senza fili. Stando a molteplici fonti dall’Asia, infatti, Apple dovrebbe dotare il suo iPhone del decennio di ricarica a induzione (merito anche del corpo in ceramica), “sdoganando” con grande probabilità la tecnologia. A guadagnarne saranno soprattutto i produttori di accessori per smartphone, che potranno sbizzarrirsi nel realizzare basi di ricarica wireless dotate di funzionalità sempre più aggiornate e innovative.

Salvate il soldato Jack

Il jack per le cuffie da 3,5 millimetri è stato dato per morto tante, troppe, volte. E ogni volta che una casa produttrice prova a mandarlo in pensione ecco che una moltitudine di utenti inferociti provano a farle cambiare idea. Certo la via da seguire potrebbe essere quella di Apple, che ha sostituito il jack con una porta USB-C. E l’enfasi sarà messa sulle cuffie Bluetooth. Ma queste soluzioni hanno spaccato il mercato. È inutile, infatti, negare che con il jack per le cuffie la qualità dell’audio sia di molto superiore e molti utenti preferiscono questa soluzione. Il 2017 perciò non ci farà dire addio al caro e vecchio jack, nemmeno in alcuni dispositivi di fascia alta.

Addio alle cornici

Il design degli smartphone si è molto uniformato, salvo alcuni tentativi futuristici (vero LG G5?). Il protagonista principale è lo schermo e nel 2017 quasi tutti i produttori proveranno a realizzare dispositivi con schermo senza bordi (i cosiddetti edge-to-edge). Ora il problema più grande è la posizione da dare a tasti fisici e sensori per le impronte. È probabile che verranno “affogati” all’interno del vetro di protezione del pannello, così da recuperare spazio da dedicare a schermi sempre più generosi. Vedremo molta più sperimentazione nel campo design rispetto al 2016.

Smartphone con bordi curvi

Restando nel campo degli schermi e del design, è altrettanto probabile che i maggiori produttori seguano l’esempio di Samsung e lancino sul mercato diversi modelli con schermo dai bordi curvi. Complice la maggior disponibilità di pannelli OLED, i più grandi player del mercato dovrebbero arrivare sul mercato con dispositivi dal design innovativo e dotati di funzionalità accessibili anche se lo schermo sarà spento nella sua quasi totalità.

L’avvento degli smartphone pieghevoli

Per scoprire come sarà lo smartphone pieghevole di Samsung, premi sull'immagineFonte foto: Web
Per scoprire come sarà lo smartphone pieghevole di Samsung, premi sull’immagine

La più grande novità del 2017 saranno gli smartphone pieghevoli. Ci vorranno un po’ di mesi prima di parlarne e vederne qualcuno ma per molti produttori il futuro da seguire è su questa strada. Samsung e Lenovo hanno già mostrato i loro prototipi e verso la fine del 2017 proveranno a stupire ulteriormente il mercato. Ma anche molte altre aziende seguiranno questa tendenza per smartphone e tablet.

E gli smartphone modulari?

Dopo che Google ha messo la parola fine al Project Ara e i risultati tutt’altro che brillanti dello LG G5, è probabile che gli smartphone modulari saranno messi in stand by per qualche tempo. Complice una tecnologia non pienamente sviluppata e un po’ di freddezza da parte del pubblico, le probabilità di vedere un nuovo dispositivo di fascia alta dotato di moduli e accessori da aggiungere sono ridotte effettivamente al lumicino.

IPhone 8 e Galaxy S8

Rendering Galaxy S8Fonte foto: web
Il nuovo design del Galaxy S8 promette di essere rivoluzionario. Clicca sull’immagine e scopri cosa ha in serbo Samsung

Gli smartphone più attesi restano comunque i due top di gamma di casa Apple e Samsung. Apple sembra intenzionata a modificare il suo classico design con il nuovo iPhone 8 mentre Samsung sul Galaxy S8 sta lavorando duramente per stupire i consumatori e scacciare ogni cattivo pensiero generato nel 2016 con il caso Note 7. Entrambi comunque saranno due dispositivi da seguire da vicino perché mostreranno interessanti novità. Attenzione poi anche al nuovo LG G6, molti esperti del settore ritengono che questo non sarà modulare come successo con G5.

Ti raccomandiamo