apple tv plus Fonte foto: Ivan Marc / Shutterstock.com
TV PLAY

Apple Tv+ arriva su Google TV: come vedere i programmi

Con l'arrivo dell'app di Apple TV su piattaforma Google TV è possibile vedere in streaming anche i contenuti dell'abbonamento Apple TV+: ecco come fare.

Google TV è l’aggregatore intelligente di contenuti sviluppato da Google per l’ultima versione di Chromecast e per le moderne smart TV e, da oggi, è possibile usarlo per cercare film e serie TV anche all’interno del catalogo di Apple TV+. Lo ha annunciato la stessa Google, con un post sul suo blog ufficiale.

La disponibilità di Apple TV+ su Google TV è globale, quindi anche gli utenti italiani potranno vedere i contenuti del servizio in abbonamento di Apple sul dongle di Google e potranno farlo alla massima qualità disponibile. Fino a ieri era possibile vedere Apple TV+ su iPhone, iPad, Mac, Apple TV, console da gioco, chiavette Roku e Amazon Fire Stick, mentre sugli altri dispositivi era necessario visualizzarli tramite un browser. Questa novità è vantaggiosa sia per Apple che per Google: la prima amplia notevolmente il potenziale pubblico per il suo servizio, la seconda può raccogliere dati e preferenza anche dagli utenti Apple TV+.

Come vedere Apple TV+ su Google TV

Per vedere Apple TV+ su Google TV è necessario installare la nuova app di Apple TV (senza “+“) sul dispositivo di Google. Per farlo è necessario, acendere la Google TV e, nel menu principale andare su “App“, poi scorrere in basso col telecomando fino a “Cerca app" e premere il pulsante centrale del telecomando.

Si aprirà la tastiera virtuale, tramite la quale potremo digitare “Apple TV" e lanciare la ricerca. Immediatamente la Chromecast ci dirà “Ecco Apple TV sul Google Play Store" e ci permetterà di installare l’app. Una volta installata l’app di Apple TV dovremo usare quella per vedere i programmi di Apple TV+.

Apple TV+, con la potenza di Google

Google Tv, come dicevamo, è un aggregatore di contenuti. In pratica è uno strato software che si basa su tutti i dati raccolti da Google sull’utente, grazie ai quali il colosso di Mountain View può suggerirci cosa guardare in base ai nostri gusti e alla nostra cronologia.

Si può usare Google TV anche come motore di ricerca: basta inserire un termine per veder comparire tutti i contenuti coerenti, che Google pesca da tutti i servizi ai quali siamo abbonati (e dei quali abbiamo installato le relative app su Google TV).

Google TV, infatti, è un servizio gratuito ma non permette di vedere nulla (a parte i video gratuiti su YouTube) se non abbiamo almeno un abbonamento a servizi come Netflix, Amazon Prime Video, Disney+ e, adesso, anche Apple TV+. Come tutti i prodotti e servizi di Google, che si basano sulla raccolta massiccia di dati sul comportamento dell’utente, anche Google TV più si usa e più diventa efficace.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963