Schermate dell'app CieID Fonte foto: Poligrafico e Zecca dello Stato
APP

Arriva su iPhone l'app per la carta di identità elettronica: a cosa serve

Da oggi, i possessori di iPhone che hanno una carta di identità elettronica potranno utilizzarla per autenticarsi all'interno dei servizi compatibili. Ecco come

Dopo essere arrivata sugli smartphone Android, dove ha dimostrato di avere ben più di un problema, l’app CIEid arriva anche su iOS. In questo modo tutti i 15 milioni di italiani e residenti in Italia che hanno già una Carta d’Identità Elettronica (CIE) possono usarla per autenticarsi in modo automatico sul Web.

Come l’altra app, anche quella per iOS è stata sviluppata dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e, naturalmente, è gratuita. L’app CIEid per iOS è già disponibile sull’App Store di Apple e può essere già scaricata, installata e usata da tutti coloro che hanno una CIE. Alcuni limiti tecnici, però, non permettono a tutti di usarla: CIEid è infatti compatibile solo con iOS 13.0 o successivo e funziona solo con iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus, iPhone X, iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR, iPhone 11, iPhone 11 Pro, iPhone 11 Pro Max e iPhone SE 2020.

Un bel po’ di utenti Apple con iPhone di vecchia generazione, quindi, non potranno usarla perché il requisito fondamentale è la presenta di un modulo NFC.

App CIEid: come funziona

Se il dispositivo è compatibile è possibile installare l’app CIEid su iOS e avviarla normalmente. Al primo avvio l’utente dovrà registrare la propria Carta d’Identità Elettronica e inserire il PIN di otto cifre. Poi dovrà avvicinare la carta al retro dell’iPhone (con NFC attivato) per completare la registrazione. Successivamente sarà possibile andare su qualunque sito che permette l’autenticazione con la CIE e scegliere “Entra con CIE“. Verranno mostrati a video dei passaggi da completare per effettuare l’identificazione del cittadino sul sito.

App CIEid: i problemi su Android

Al momento i download dell’app CIEid per iOS sono molto pochi, ma le recensioni sono buone: appena 18, ma la media è di 4,6 su 5. Ben diversa è la situazione su Android, dove l’app ha avuto in passato (e continua ad avere per molti utenti) diversi problemi di funzionamento.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963