Libero
tiktok Fonte foto: Ascannio / Shutterstock
APP

I ragazzini guardano TikTok per un'ora e mezza al giorno

L'analisi di Qustodio condotta su 400.000 famiglie racconta che i bambini e gli adolescenti passano sempre più tempo su TikTok e sempre meno su YouTube.

Secondo uno studio realizzato da Qustodio (app che permette ai genitori di monitorare i figli nell’uso dei dispositivi di casa), bambini e adolescenti trascorrono più tempo a guardare video su TikTok che su YouTube. Nel 2021 i ragazzini hanno guardato TikTok per un’ora e mezza al giorno.

È da giugno 2020 che TikTok ha iniziato a superare YouTube, in termini di minuti medi al giorno trascorsi dai ragazzini tra i 4 e 18 anni. Alla fine di due anni fa, è emerso che i bambini ed adolescenti hanno trascorso in media 82 minuti al giorno su TikTok, rispetto a una media di 75 minuti al giorno su YouTube. Nell’anno successivo, TikTok ha continuato a dominare la frangia dei giovanissimi e alla fine del 2021, i ragazzini passavano in media molti più minuti ogni giorno su TikTok, rispetto a quelli passati a guardare YouTube. Questi nuovi dati si basano sull’uso da parte di bambini e adolescenti di TikTok e YouTube su tutte le piattaforme, analisi compilata per il noto giornal online TechCrunch dal produttore di software di controllo parentale Qustodio.

91 minuti su TikTok

L’analisi è stata condotta su 400.000 famiglie che hanno account su Qustodio e racconta che nel 2019 bambini e adolescenti hanno trascorso una media di 48 minuti sulla YouTube, rispetto ai 38 minuti passati su TikTok. La virata verso TikTok è avvenuta però a partire da giugno 2020 e così il sito rimasto alle preferenze dei ragazzini con una media di 75 minuti al giorno, rispetto ai 64 minuti di YouTube.

Lo scorso anno, poi, TikTok ha "conquistato" ancora più minuti: nel 2021, questo gruppo demografico ha trascorso una media di 91 minuti al giorno su TikTok, rispetto a "soli" 56 minuti su YouTube.

YouTube, consapevole del cambiamento nel comportamento dei consumatori tra i 4 e 18 anni ha lanciato la piattaforma YouTube Shorts, che si è posto in qualche modo come concorrente di TikTok. La società di Google ha fatto sapere recentemente che YouTube Shorts ha superato 1,5 miliardi di utenti registrati mensilmente ma, nonostante la crescente adozione di Shorts, la ricerca di Qustodio sembra indicare che i giovani scelgono comunque i contenuti forniti da TikTok.

I ragazzini scelgono anche Disney+ e Netflix

A livello più ampio, il rapporto annuale di Qustodio sulle tendenze digitali indica che YouTube non è l’unica app a risentire dell’impatto dell’ascesa di TikTok e degli interessi dei bambini e degli adolescenti. Stando all’analisi, i ragazzini utilizzano un mix di app diverso rispetto alle generazioni precedenti: Roblox è utilizzato dal 56% dei bambini e Snapchat dall’82%. In media, questa fascia di popolazione passa un totale di 4 ore al giorno sulle piattaforme, incluse le app educative.

La buona notizia per YouTube, tuttavia, è che è ancora il primo servizio di streaming video scelto dai ragazzini: a livello globale, l’anno scorso i bambini e adolescenti hanno trascorso 56 minuti al giorno su YouTube, 47 minuti su Disney+,  45 minuti su Netflix, 40 minuti su Amazon Prime, 38 minuti su Hulu e 20 minuti su Twitch.

Google ha un grosso problema

Questi dati, già poco rassicuranti per Google, vanno letti in combinazione con altri: quelli che dicono che i giovani tra 18 e 24 anni non fanno più ricerche su Google e preferiscono cercare direttamente su Instagram, TikTok e altri social.

"Stiamo imparando – ha affermato durante una conferenza il vicepresidente senior di Google, Prabhakar Raghavan – che i nuovi utenti di Internet non hanno le esigenze e la mentalità a cui siamo abituati. Le ricerche che fanno sono totalmente diverse".

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963