whatsapp Fonte foto: KYNA STUDIO / Shutterstock.com
TECH NEWS

Benzina senza tasse: la bufala che sta girando su WhatsApp

Su WhatsApp sta diventando virale un messaggio che annuncia lo sconto del prezzo della benzina, ma si tratta di una bufala

4 Ottobre 2019 - Dalla mattina del 4 ottobre, un messaggio sta diventando virale su WhatsApp, passando di gruppo in gruppo e diffondendosi sempre di più. Nel testo si legge che oggi (4 ottobre), dalle 14 alle 18, alcune stazioni di servizio abbasseranno i prezzi della benzina per protestare contro il Governo Conte.

Dato che il messaggio è diventato virale e in molti ne stanno parlando sui social network, è necessario spiegare bene di che cosa si tratta. Siamo di fronte a una bufala, a una fake news creata ad arte per creare dibattito all’interno del Paese. Un metodo già sperimentato in passato e che ha portato sempre molta fortuna a chi ha cercato di sfruttarlo. Inoltre, una piattaforma come WhatsApp si presta alla perfezione a questo tipo di contenuti: in poco tempo, grazie alla presenza di gruppi numerosi, il messaggio-bufala raggiunge migliaia e migliaia di utenti. E con la possibilità di inoltrarlo ai propri contatti, la viralità è immediata.

WhatsApp nell’ultimo periodo ha cercato di bloccare la diffusione delle fake-news limitando a 5 il numero di volte che è possibile inoltrare un messaggio. Rispetto a prima la situazione è leggermente migliorata, ma bisogna ancora fare molto per proteggere le fasce più deboli da questo tipo di messaggi.

Il messaggio che sta girando su WhatsApp

Il messaggio che si sta diffondendo in queste ore su WhatsApp è molto semplice. “Oggi, tra le 14 e le 18, le grandi compagnie di benzina venderanno carburante senza tasse per protestare contro il governo Conte bis. Il prezzo della benzina sarà di 0,60 EUR e il prezzo del diesel di 0,45 EUR. Ecco il link con la lista delle stazioni di servizio partecipanti.”

Il prezzo della benzina è uno degli argomenti più dibattuti nel Paese e molte forza politiche lo utilizzano per aumentare i consensi. Nonostante le tante promesse, le accise sulla benzina e sul diesel sono rimaste intatte, con il prezzo che varia a seconda del mercato del petrolio. Il testo creato ad hoc da alcuni burloni prende due argomenti di sicuro interesse (prezzo benzina e Governo Conte Bis) e li trasforma in una fake news.

Come difendersi dai messaggi falsi su WhatsApp

Non ci vuole molto per capire che si tratta di una fake news. Partiamo dai prezzi: nessuna stazione di servizio può diminuire di circa un euro il prezzo della benzina e del diesel, soprattutto per protestare con la nascita di un Governo. Inoltre, cliccando sul link presente alla fine dell’immagine si apre un’immagine con una GIF che mostra un gesto volgare.

Per difendersi da questo tipo di messaggi l’unica cosa che si può fare è non inoltrarli ad altri amici e non rispondere ai contatti che ce li inviano. In questo modo non diventano virali e il messaggio cade nel dimenticatoio.

Inoltre, vi consigliamo di non cliccare su link di cui non conoscete il mittente. Solitamente vengono utilizzati per campagne phishing che mirano a rubare le credenziali degli utenti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963